Nokia 3310 e BLACKBERRY KEYONE: si torna all’antico

Sono le novità che hanno fatto parlare di più la stampa. Ma il passato non torna mai uguale a sé stesso. L’azienda che ha rilanciato il grande classico 3310 non è “quella Nokia” (la cui divisione mobile è stata comprata da Microsoft), ma è la finlandese Hmd, che detiene ora l’esclusiva del marchio.

Ci sono ex dipendenti della storica Nokia, però. Il modello è simile al vecchio 3310, ma ha una nuova batteria e una fotocamera (da 2 Megapixel)

Assicura inoltre 22 ore di telefonate con un solo ciclo di ricarica e un mese di stand by.

3310

Si può navigare solo con Opera Mini, niente app. Costerà 49 euro. Oltre a questa storica azienda di telefonia c’è anche un’altra che è decadura con il passare degli anni e con l’avvento di Apple e altre case produttrici.

Stiamo parlando di Blackberry, che è in realtà ora è un marchio della cinese Tcl (l’azienda canadese che faceva i Blackberry è uscita dal settore). Ha la tastiera (come i classici Black-berry), che però è tattile (i tasti percepiscono il movimento come se fosse un touchscreen)

BLACKBERRY

In più le singole lettere si possono associare a delle app. “F” per Facebook ad esempio o “U” per Uber. Con un vantaggio: quado si scrive nessuna tastiera virtuale invade lo schermo

Di tutto rispetto la fotocamera da 12 megapixel che permette al Blackberry Keyone di scattare foto di alta qualità con una risoluzione di 4038×3036 pixel e di registrare video in 4K alla risoluzione di 3840×2160 pixel.

Uscirà ad aprile, con un costo di circa 599 euro

Ecco una video-recensione di Hdblog




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.