Narcisismo o presunzione? Se Google avesse acquistato Twitter ora avrebbe potuto competere davvero con Facebook.

Se Google avesse acquistato Twitter, invece di imbarcarsi nell’avventura di sviluppo di Google+, ora probabilmente avrebbe superato Facebook anzichè inseguire in affanno…

Forse hanno peccato un pò di presunzione i vertici di Google, quando hanno optato per lo sviluppo ex-novo di una piattaforma social anzichè valutare l’acquisto (pare per 5 miliardi di dollari) di Twitter.

Se avessero ragionato a mente fredda, l’acquisto di Twitter gli avrebbe consentito di entrare nella competizione per lo scettro di “Social Network mondiale” dalla porta principale e con una marcia in più.

Si sono invece intestarditi a sviluppare Google+, convinti forse di riuscire a battare il già lanciatissimo Facebook grazie alla loro supremazia economica. Dal lato tecnico, l’unica giustificazione sarebbe data dalla volontà di riunire in un’unica piattaforma gli innumerevoli servizi offerti.

Anche la giustificazione tecnica si è però rivelata fallimentare, tanto che da molti esperti del settore Google+ viene definita “una città fantasma” sia per i pochi iscritti, sia per la scarsa attività che questi utlimi producono. Eppure gli utenti gmail (il servizio di posta di Google) sono tra i più numerosi nel mondo.

Allo stato attuale delle cose, Google è costretta a rincorrere e lo fa palesemente: basta guardare all’evoluzione grafica di Google+, sempre più simile a Facebook!

 

 




Reply