Multa per Motorola dall'UE per concorrenza sleale sul mercato

La Commissione Europea accusa Motorola di un provvedimento inibitorio nei confronti di Apple, riguardo all’utilizzo dei brevetti relativi al GPRS.

Secondo quanto stabilito dalla causa disputata in Germania contro l’azienda di Cupertino, la Motorola avrebbe dovuto impegnarsi a concedere i suoi brevetti a condizioni FRAND, cioè senza ricorrere a prezzi esosi e a condizioni discriminatorie. Ma l’azienda controllata da Google, ha invece disposto un’ingiunzione contro Apple, costringendola al ritiro dal mercato di alcuni dispositivi che erano dotati del GPRS marcato Motorola.

Anche se Apple si era mostrata disposta a corrispondere le royalty eventualmente determinate dalla Corte tedesca, Motorola ha continuato la sua battaglia.

La Commissione Europea ha richiesto un’indagine antitrust, per il mancato rispetto delle regole sulla concorrenza di mercato:

La Commissione teme che la minaccia di ingiunzioni possa alterare le trattative sulle licenze dei brevetti, portando i licenziatario a pattuire condizioni che non avrebbero accettato senza questa minaccia. Ciò porterebbe a una minore scelta per i consumatori.

 

 




Reply