Microsoft svende le licenze di Windows 8.1

Microsoft per combattere i sistemi operativi avversari ha deciso di ridurre del 70% i costi di licenza di Windows 8.1 dedicata ai PC e ai dispositivi low-cost.

Lo sconto sarà applicato a tutti i dispositivi con un prezzo inferiore ai 250 dollari per i quali i produttori invece di dover pagare 50 dollari di licenza ne pagheranno soltanto 15.

Il tutto per andare a fronteggiare altri sistemi operativi come Chrome OS che permettono ai produttori di proporre dispositivi ad un costo finale più basso rispetto a quanto avviene attualmente con quelli che utilizzano sistemi operativi Microsoft, tutta colpa dei costi di licenza.

In realtà alcuni produttori neanche ci provano a proporre dispositivi low-cost basati su Windows dato che i costi di licenza vanificherebbero il loro sforzo.

Scelte un po’ dovute da Microsoft che dovrà fare questo ed altro se vuole dare una smossa alla diffusione dei suoi sistemi operativi, soprattutto nel mondo dei dispositivi mobile.




Reply