Microsoft imita Apple e coniuga hardware e software!

Rilevare Nokia è stato davvero un colpo gobbo: Microsoft infatti con soli 7 miliardi rileva la fascia Lumia e la serie economica degli Asha del colosso finlandese della telefonia, Nokia.

In questo modo il colosso di Redmond non solo inizia una scalata, anche se tortuosa e lunga, nella telefonia mobile, ma diventerà un’azienda sul modello di Apple, offrendo ai suoi clienti un portafoglio completo con hardware, software e servizi.

Il mercato della telefonia attualmente risulta ancora monopolizzato dai dispositivi Android: statisticamente sono targati Google 8 smartphone su 10, e l’altra fetta di mercato è quasi completamente occupata da Apple; ciò nonostante questa fusione può rappresentare la svolta per Microsoft. D’altra parte, proprio per queste difficoltà, Nokia non rimpiangerà di essere uscita da un mercato oramai chiuso già dal 2007, quando nasceva un nuovo sistema operativo e una nuova piattaforma mobile: Android.

In quel periodo mentre Steve Jobs presentava l’iPhone, nell’azienda finlandese si lavorava a Symbian, il sistema operativo che girava sui dispositivi del momento: superato nell’immediato dai nuovi arrivati, Nokia ha poi subito il declino fino a diventare un produttore di seconda fascia. Eppure  nella storia della telefonia mobile c’è stato un periodo, lungo circa 14 anni, in cui il “Connecting People”  faceva da padrone: che possa ritornare a quel successo è impossibile, ma con Microsoft i Lumia e gli Asha hanno qualche speranza in più di risalire la china e farsi notare sul mercato.




Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.