Link sponsorizzati nel browser Firefox

Uno dei browser più famosi ed utilizzati al mondo, firefox, si appresta a rilasciare una modifica che farà storcere il naso a molti utenti. Stiamo parlando di alcune pubblicità all’interno delle schede del noto browser di proprietà di Mozilla.

Link sponsorizzati nelle schede di FireFox

Al momento questa funzionalità è in fase di test per alcuni utenti e dovrebbe essere disponibile dal 9 maggio 2018 per tutti gli utenti USA che useranno la versione 6.0 del browser.

Nelle nuove schede (chiamate anche tab) appariranno dei link sponsorizzati ad articoli forniti da Pocket, servizio che permette di salvarsi pagine web di recente acquistato proprio dalla casa produttrice del browser firefox, Mozilla, nel 2017.

Pocket ha già questo tipo di funzionalità che offre ai propri iscritti, e dal 9 maggio anche Firefox farà questo.

Ecco una primissima schermata in anteprima di come si presenterà il tutto:

mozila pocket link sponsorizzati

Servizio di raccomandazioni con protezione privacy

Sarà un servizio di “raccomandazioni sponsorizzate” sulla base della navigazione degli utenti. L’idea di Mozilla sarebbe quella di fornire pubblicità’ mirate agli utenti secondo i loro interessi senza tuttavia condividere le loro informazioni personali.

Ecco infatti cosa ha detto Nate Weiner, CEO e fondatore di Pocket:

Firefox userà la vostra cronologia di navigazione per determinare cosa mostrarvi, ma tutto accade sul lato client – nessun dato personale verrà inviato a mozilla, pocket o altre società. I votri dati non vengono inviati a nessun server. È un modo davvero interessante per ottenere consigli e gli utenti non devono rinunciare alla loro privacy.

Ha poi proseguito dicendo:

Abbiamo fatto alcuni contenuti sponsorizzati negli ultimi anni in Pocket e abbiamo iniziato a sperimentare questa tecnologia anche su Firefox. Al momento è solo in fase di sperimentazione negli Stati Uniti, e fino a quando non ci sentiamo sicuri dell’efficacia continueremo a tenerlo in BETA.

Mozilla sarebbe arrivata a questa decisione per potersi finanziare, dal momento che finora gran parte dei ricavi arrivano da partnership con motori di ricerca che pagano per il traffico ricevuto da Firefox. Tra i vari motori di ricerca c’è anche il colosso Google, che però è anche un concorrente col browser Chrome.

Come prenderanno gli utenti di firefox questa decisione?




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.