L’inferno non esiste, la storia di Adamo ed Eva è solo una metafora | BUFALA

Torniamo a parlare di bufale amici lettori perché stavolta viene tirato in ballo addirittura il Santo Padre. Papa Francesco.

Il papa argentino, stando ad alcuni siti che di mestiere raccontano le bufale avrebbe detto:

Con umiltà, ricerca interiore e la contemplazione della preghiera, abbiamo guadagnato una nuova comprensione di certi dogmi. La Chiesa non crede più all’inferno, dove la gente soffre. Questa dottrina è incompatibile con l’amore infinito di Dio.

Dio non è un giudice, ma un amico e un amante dell’umanità. Dio non cerca di condannare, ma solo ad abbracciare. Come la storia di Adamo ed Eva, vediamo l’inferno come un espediente letterario. L’inferno è solo una metafora per l’animo isolato, che, come tutte le anime alla fine sarà unita in amore con Dio.

Tutte le religioni sono vere, perché sono vere nei cuori di tutti coloro che credono in loro. Quale altro tipo di verità c’è lì? In passato, la chiesa è stata dura su quelli che ritiene moralmente sbagliato o peccaminoso. Oggi, non siamo giudici.

Come un padre amorevole, noi non condanniamo i nostri figli. La nostra chiesa è abbastanza grande per gli eterosessuali e omosessuali, per i pro-life e pro-choice! Per i conservatori e liberali, i comunisti sono benvenuti e addirittura sono uniti a noi. Noi tutti amiamo e adoriamo lo stesso Dio.

Papa Francesco: “L’inferno non esiste”

Nel corso degli ultimi sei mesi, i cardinali, i vescovi cattolici e teologi hanno discusso nella Città del Vaticano, discutendo il futuro della Chiesa e per ridefinire le dottrine cattoliche e dogmi lungo. Il Terzo Concilio Vaticano II, è il più grande e il più importante dopo il Concilio Vaticano II è stato concluso nel 1962.

Papa Francesco ha chiamato il nuovo consiglio il “completamento dell’opera del Concilio Vaticano II.”

Il Terzo Concilio Vaticano II è stato concluso:

“Il cattolicesimo è ormai una “religione moderna e ragionevole”, che ha subito cambiamenti evolutivi. È giunto il momento di abbandonare l’intolleranza. Dobbiamo riconoscere che la verità religiosa si sta evolvendo e cambiando. La verità non è assoluta o scolpito nella pietra. Anche gli atei riconoscono il divino. Con atti di amore e di carità e l’ateo riconosce Dio e redimere la sua anima, diventando un partecipante attivo nella redenzione dell’umanità”.

Una dichiarazione dal discorso del Papa ha inviato i tradizionalisti in un impeto di confusione e isteria. “Dio sta cambiando ed evolvendo come noi stessi; Dio vive in noi e nei nostri cuori. Quando diffondiamo amore e bontà nel mondo, tocchiamo la nostra divinità e riconoscerlo. La Bibbia è un bellissimo libro sacro, ma come tutte le grandi opere antiche, alcuni passaggi sono obsoleti. Alcuni le indicano per intolleranza o giudizio.

È giunto il momento di vedere questi versi come interpolazioni successive, a differenza del messaggio di amore e di verità che risplende in modo diverso dalla Scrittura. In linea con la nostra nuova comprensione, inizieremo a ordinare le donne cardinali, vescovi e sacerdoti. In futuro, spero che avremo un giorno un papa femmina. Che nessuna donna agricoli le porte sono aperte a uomini!”

Il Terzo Concilio Vaticano II:Bufala

Soffermiamoci ora ad analizzare qualche frase scritta qua e la in questo lungo articolo copiato dalla fonte (che non citiamo per non fare pubblicità, è un sito di bufale).

Terzo concilio Vaticano II. No, non suona affatto bene, non trovate? Se è III non può essere II, e soprattutto l’ultimo Concilio Ecumenico è stato il concilio vaticano II°.

Facendo poi una ricerca accurata (su Google) abbiamo scoperto che questa bufala viene dal passato, dal 2013 per la precisione.

Il primo a parlarne fu un blog di nome Diversity ChronicleNelle note riportate in cale a questo sito si legge che tratta materiale “satirico” e che l’autore, Erik Thorson, ha creato il blog per suo divertimento.

Non condividete le bufale amici, mi raccomando!




Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.