L’industria delle applicazioni soffre un calo di attenzione

L’industria delle app continua ad essere uno dei settori più floridi dell’economia europea, nonostante i recenti studi compiuti dall’istituto di ricerca Deloitte abbiano evidenziato un calo nel ritmo della crescita. Il settore sta vivendo una fisiologica fase di assestamento globale. Il numero medio di applicazioni scaricate su base mensile si è abbassato considerevolmente nel primo semestre 2014, secondo quanto registrato dalla società di analisi in un sondaggio effettuato nel Regno Unito.

Il mercato delle app software per smartphone e tablet sta soffrendo di un calo di attenzione, e quindi di download, da parte degli utenti. Un trend che ha riguardato da vicino anche uno dei rami più forti legati allo sviluppo e uso di applicazione, stiamo parlando del gaming online.

apps

Alla base di questa contrazione, come si legge su un editoriale pubblicato su Giochi di Slots, “sembrano esserci diversi fattori che lavorano in perfetta sinergia tra di loro. Alcuni giochi, soprattutto il poker, dopo anni di grande successo grazie all’ampia esposizione mediatica, hanno esaurito l’effetto novità e stanno progressivamente passando di moda”. Un altro aspetto da non sottovalutare riguarda il periodo recessivo, che ha gravato sulle spalle dell’economia del nostro Paese e soprattutto sulla capacità di spesa dei giocatori con un’età compresa tra i 20 e i 30 anni, cioè il target vocazionale per il gioco online. “La contrazione della spesa in giochi online – si legge nell’articolo – risulta in perfetta assonanza con il trend negativo della spesa in consumi finali delle famiglie italiane, registrato e misurato dall’Istat. Su questa fetta di target peraltro pesa inoltre la concorrenza alle piattaforme leader come William Hill, 32Red e PokerStars dell’ampia offerta di giochi sui social network, principalmente Facebook, molti dei quali davvero simili ai giochi online con vincita in denaro, e la migrazione di molti players sulle piattaforme illegali dot com”.

Quello delle app software per smartphone e tablet è un mercato stimato dall’analista americano Gartner in 25 miliardi di dollari nel 2013, che vede una competizione acerrima fra i colossi del settore digitale come App Store, Google Play, Windows Phone Store, BlackBerry World.

L’aumento di fatturato in un anno è del 62%, un dato colossale se rapportato al periodo di stasi dell’economia mondiale. La vivacità del mercato sta innescando una guerra senza frontiere che attrae startup e imprese per scalare le classifiche e alimentare ulteriormente macchine da soldi. Tra queste, ci sono anche le piattaforme del mondo dei giochi online, che stanno investendo diverse risorse nello sviluppo di applicazioni per gli utenti, spesso accompagnate da eventi di lancio di dimensioni globali. Tra le più attive nel nostro paese spiccano www.32red.it, che da quale mese ha rilasciato un importante upgrade alla sua app Casinò 32 Red per iOS, Android e Windows Phone, potenziando graficamente tutte le room dedicate ai classici giochi da casinò, e aggiungendo nuove funzionalità e varianti alle differenti modalità di gioco. A rispondere a 32Red ci ha pensato anche Betclic.it con il lancio dell’ app Betclic Scommesse Sportive HD per iPad. L’applicazione richiede però la registrazione dell’account sul sito del noto operatore di gambling per accedere ad una vasta offerta, che include scommesse sportive pre-live e live, sulle gare più giocate, su quelle in evidenza e su quelle dell’ultimo minuto. Betclic ha deciso inoltre di investire su uno dei bacini di utenza più importanti dell’era tecnologica 2.0, ovvero sui social network. L’app offre agli utenti la possibilità di condividere la ‘bolletta’ sui social network come facebook e twitter, ormai divenuti contenitori di consigli e informazioni su qualsiasi categoria del gioco online.

Nelle prossime settimane vi forniremo in esclusiva una selezione delle 5 applicazioni dedicate al gambling più utilizzate dagli utenti nello scorso mese.




Reply