L'hacker che blocca gli iPhone e poi chiede il "riscatto" per lo sblocco

Secondo quanto scrive il quotidiano britannico Telegraph, in Australia alcuni proprietari di iPhone e iPad sarebbero stati presi di mira da un hacker che avrebbe bloccato i loro dispositivi, chiedendo un “riscatto” (circa 70 euro) per riattivarli.

L’hacker informatico che ha rivendicato gli attacchi dice di chiamarsi Oleg Pliss, ,ma probabilmente è un nome d’arte visto che Oleg Pliss è ingegnere informatico della compagnia Oracle e risulta abbastanza difficile credere che possa usare il suo vero nome per attacchi informatici del genere.

Gli attacchi hanno provocato un panico diffuso e milioni di richieste di aiuto sui vari social network, sui forum della Apple e agli operatori telefonici i quali, ovviamente, per il momento non hanno idea di come risolvere il problema.

Com’è stato possibile tutto ciò?

Chiunque mastichi un minimo del mondo iOS conosce bene l’impenetrabilità di questo sistema: a quanto pare l’autore di questo attacco ha sfruttato l’applicazione “Trova il mio iPhone” (Find My iPhone) e le relative password collegate all’account utilizzato, anche se non è ancora chiaro come l’hacker ne abbia avuto accesso.

E da Paypal, intanto, fanno sapere che la mail fornita alle vittime non è legata a nessun account per il pagamento ma che comunque, chiunque avesse pagato i 100 dollari richiesti verrà risarcito.

Vi terremo aggiornati



Ti potrebbe interessare:


Reply