L'Europa mette le mani sui nostri conti correnti!

C’è chi parla di panico immotivato, c’è chi non ha ben chiaro cosa sia un “fallimento ordinato”, “rischio sovrano” o “Ecofin”.

Ma cosa sta succedendo? Semplice più a farsi che a dirsi, soprattutto per le banche.

Quando un istituto bancario si trova in ristrettezza, ha tre possibilità per recuperare la liquidità: dagli azionisti, dagli obbligazionisti e infine dai depositi delle persone; il Consiglio europeo dell’economia e finanza, l’ECOFIN, ha praticamente offerto la possibilità alle banche di salvarsi anche senza dover per forza ricorrere agli aiuti dello Stato.

Quindi le banche possono “legalmente” sottrarre i nostri averi direttamente dai conti correnti senza che ci possiamo opporre; per il momento la misura è applicabile per chi ha importi superiori ai 100mila euro.

Le reazioni dal mondo politico lasciano un po’ interdetti: il ministro dell’economia, Saccomanni, festeggia il provvedimento che consentirà di separare il rischio sovrano (dello Stato) dal rischio bancario.

Ovviamente,sui giornali si legge tutta la positività della notizia e dello scongiurato pericolo di Cipro, il cui stato ha rischiato il collasso a causa degli aiuti finanziari erogati alle banche.

Lo chiamano “fallimento ordinato”, sarà anche poco confusionario, ma sempre di fallimento si tratta!




One Response - Add Comment

Reply