Le regole della privacy a scuola

Siamo alle soglie di un nuovo anno scolastico e milioni di studenti si preparano ad affrontare un nuovo percorso; la scuola, come del resto la vita di tutti i giorni, si è messa al passo coi tempi e con le nuove tecnologie.

Il Garante della Privacy, per questo motivo, ha ritenuto opportuno alla vigilia del nuovo anno scolastico e universitario, redigere un decalogo contenente indicazioni generali in materia di tutela della privacy.

In primo luogo stabilisce che l’utilizzo di cellulari e smartphone è consentito solo per fini personali, nel rispetto delle persone e delle regole dettate dagli istituti a cui spetta la decisione di proibirne l’uso. Le immagine e le riprese effettuate tra le mura scolastiche potranno essere pubblicate o diffuse senza il consenso dei soggetti ripresi.

“Non violano la privacy le riprese video e le fotografie raccolte dai genitori durante le recite, le gite e i saggi scolastici. Le immagini in questi casi sono raccolte a fini personali e destinati ad un ambito familiare o amicale. Nel caso si intendesse pubblicarle e diffonderle in rete, anche sui social network, è necessario ottenere il consenso delle persone presenti nei video o nelle foto.”

Il Garante si è espresso anche riguardo ai test e all’attività di ricerca ai quali vengono sottoposti gli studenti: la raccolta dei dati personali deve essere effettuata solo se genitori e ragazzi sono stati preventivamente informati sugli scopi della ricerca.

Per quanto concerne i sistemi di videosorveglianza all’interno degli istituti scolastici, questi dovranno essere attivati soltanto durante le ore di chiusura dell’edificio e i video dovranno essere cancellate dopo 24 ore dalla ripresa.

In merito alle nuove strategie didattiche proposte dal Ministero dell’Istruzione inerenti iscrizioni, registri online e pagelle elettroniche il decalogo recita così:

“In attesa di poter esprimere il previsto parere sui provvedimenti attuativi del Ministero dell’istruzione riguardo all’iscrizione on line degli studenti, all’adozione dei registri on line e alla consultazione della pagella via web, il Garante auspica l’adozione di adeguate misure di sicurezza a protezione dei dati.”

Di seguito si riporta il link da cui scaricare l’opuscolo delle regole sulla privacy:

http://www.garanteprivacy.it/garante/document?ID=1923387 

 




Reply