Le alternative al Raspberry Pi

0
161
Raspberry Pi 3

Amate il Raspberry Pi, ma cercate qualche alternativa diversa sul mercato? Un modello più potente, o con una composizione più contenuta per i vostri vari esperimenti? Ecco qualche clone che può sicuramente catturare il vostro interesse.

Raspberry Pi, le alternative

Nota: i prezzi qui visualizzati sono estratti da vari siti e servizi (in particolare Amazon). Teniamo a ricordarvi che ogni punto vendita o negozio ha le sue offerte, che può essere superiore o minore a quello da noi descritto. Il prezzo indicativo d’un Raspberry Pi3, lo ricordiamo, è di 35 euro.

ODroid Xu4

ODroid Xu4

Se vogliamo iniziare con qualcosa di molto potente, la versione Xu4 di ODroid offre un processore Octa-core pensato appositamente per lo sviluppo e l’esecuzione di varie versioni di Android.

Ha decisamente più RAM del Pi 3 ed offre numerose porte aggiuntive. Ha inoltre una porta MicroSD che può essere naturalmente usata per le varie installazioni. La sua struttura elettronica permette di montare dissipatori o ventoline, il che non lo rende esattamente compatto. Il suo costo va dai 72 ai 102 euro, a seconda della versione scelta.

NanoPi NEO2

Se invece desiderate qualcosa di più modesto, il NanoPi NEO2 monta un processore QuadCore (Allwinner A53) con 512MB di RAM. E’ un decente clone, più che altro ottimo per sperimentare con faccende che possono rovinare un Pi 3. Se consideriamo infatti il costo (33 euro) il prezzo non dista parecchio dalla scheda più famosa.

Nel numero di porte disponibili possiamo trovare un po’ di tutto, ma mancano quelle HDMI ed audio – cosa che il Pi 3 ha. Si può dire però che si tratta d’una schedina più piccola e contenuta nelle dimensioni.

Tinker Board di ASUS

Tinker Board di ASUS

Una marca che è simbolo d’affidabilità: ecco il piccolo clone di Asus. Munito di processore Quadcore (Rockwell) e 2GB di RAM, il suo costo è di 60 euro ma con tutte le buone ragioni del caso. Si tratta d’una scheda pluri-accessoriata, con il suo bel set Wifi – Ethernet – Bluetooth. Ha inoltre quattro porte USB e una singola porta MicroSD.

Nel suo prezzo è anche incluso TinkerOS, il sistema operativo fatto apposta dall’ASUS per questa scheda.


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.