Lavora troppo e ora rischia licenziamento

Si, sembrerà qualcosa di veramente incredibile ma è vero. Mentre in Italia sentiamo parlare spesso di “lavativi assenteisti” in Francia Apple persegue un proprio dipendente, reo di aver lavorato 20 minuti più del dovuto.

L’uomo in questione, Thomas Bordage è stato richiamato dai suoi superiori per un colloquio, dopo che questi ultimi si erano accorti che il dipendente si era intrattenuto nei locali dell’azienda oltre l’orario lavorativo senza alcuna giustificazione. Si, non preoccupatevi, avete capito bene: sforare di 20 minuti oltre l’orario lavorativo potrebbe essere la causa di una pesante punizione.

Il dipendente però si difende affermando che il suo è un ritardo del tutto abituale. Egli suppone inoltre che la sanzione, oltre che ad essere una specie di vendetta per lo sciopero, sarebbe dovuta al fatto che il suo sindacato (SUD) ha portato la società californiana in tribunale per aver impiegato alcuni suoi dipendenti oltre le 21 nei suoi sette Apple Store presenti nel territorio francese.

Un caso quasi assurdo che rende quasi impossibile pensare che una società come Apple possa licenziare un dipendente per aver oltrepassato di soli 20 minuti il proprio orario di lavoro. Apple Francia non ha rilasciato ulteriori dichiarazioni sul caso, quindi vi aggiorneremo se ci saranno novità.

Vi faremo sapere.




Tags:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.