Last.fm chiuso, niente più radio in streaming

A gennaio chiuderà uno dei siti più famosi che offrono streaming di brani musicali. Il motivo? Gli alti costi di licenza dei brani musicali.

Cos’è Last.fm?

Last.fm è una radio su internet e anche un social network emerso dal suo sito Audioscrobbler nell’agosto del 2005. Il sistema costruisce un profilo per ogni utente, e include i suoi artisti e canzoni preferiti in un sub-sito personalizzabile. Le canzoni ascoltate compaiono dopo averle ascoltate con l’apposita radio oppure tramite un plugin installato nel proprio player.

Motivi della chiusura e data di chiusura

Le spese. Tali spese sono ancora troppo elevate per permettere al gruppo di generare guadagni che consentano sia di sostenere le spese che di assicurare il futuro del team.

Sarà quindi quello di dicembre l’ultimo mese in cui gli abbonati Last.fm potranno usufruire del servizio di streaming radio.

Non si tratta di rumors o di altro tipo di indiscrezione, è stata confermata dalla società attraverso un post pubblicato sul proprio blog, tramite cui viene anche spiegato: 

continueremo a cercare nuovi modi per portare la musica a più persone, in maniera economica, se possibile. In futuro, speriamo di avere la possibilità di offrire lo streaming a un pubblico più ampio

Voi lo usate?
 




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.