La luce dei tablet e delle tv rovina il nostro sonno

Stando ad uno studio fatto dalla Divisione di Medicina del Sonno dell’Università di Harvard, esporsi alla luce blu di tablet e TV altera il ritmo del sonno, portandoci a dormire male.

Secondo lo studio il problema sarebbero i LED degli schermi che emettono fasci di luce a dominante blu e blu-verde, che aumentano la sensibilità dell’occhio. L’università spiega infatti che questo organo non ha solo la funzione visiva, ma anche quella di regolazione del ritmo circadiano, mediante le cellule gangliari retiniche (ipRGCs) che sono intrinsecamente fotosensibili.

Uno spettro cromatico al quale l’occhio è molto sensibile, tanto da inibire il sonno sopprimendo il rilascio notturno della melatonina che ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. E considerato la continua evoluzione tecnologia che prevede il largo uso di diodi ad emissione luminosa, meglio conosciuti come LED, e le cattivi abitudini moderne, il numero di persone con carenza di sonno sembra destinato a salire.

Ecco cosa ha dichiarato il Prof. Charles Czeisler

Le lampadine a basso consumo energetico e la luce a LED utilizzata in schermi di computer e TV stanno facendo peggiorare il problema, perché sono ricche di luce blu, a cui i nostri occhi sono più sensibili

Secondo lo scienziato, questi dispositivi andrebbero modificati includendo più rosso e arancio, per contribuire a ridurre l’effetto negativo sul sonno.




Una Risposta - Aggiungi commento

Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.