iPhone 5: recensione completa, conviene prenderlo?

Cari amici, Non potevamo esimerci da eseguire un test approfondito dell’oggetto tecnologico più chiacchierato del momento: l’iPhone 5.

 

Disponibile in Italia dal 28 Settembre nei consueti tagli di memoria:
  • 16Gb 729 €
  • 32Gb 839 €
  • 64Gb 949€.
Il prezzo appare superiore di ben 50€ rispetto al resto d’europa. Secondo alcuni esperti nel settore tale differenza di prezzo deriva da accordi particolari con i gestori italiani (h3g in primis) per favorire le vendite abbinate ad un contratto. Ed in effetti ci sono offerte grazie alle quali in pratica il telefono lo si paga solo 99€ a patto di consumare almeno 30 euro al mese di ricarica.
Andiamo ora ad analizzare tutte le caratteristiche di questo prodotto

Estetica e ergonomia

C’è poco da dire, il giudizio estetico è soggettivo. Personalmente trovo iPhone 5 un gran bell’oggetto dal punto di vista estetico, soprattutto grazie ai materiali di altissima qualità: alluminio, ceramica e vetro. Il retro ed il bordo sono in alluminio, fatta eccezione per le due strisce sul retro che sono in ceramica per consentire il corretto funzionamento delle antenne. Mentre nel modello bianco la cornice rimane in alluminio come per i precedenti modelli, nel nero Apple ha deciso di “brunire” il metallo con un effetto estetico molto appagante.
Il telefono risulta molto piacevole da maneggiare, sottilissimo e molto leggero (112 grammi, 7.6 mm di spessore). Nel frontale troviamo il classico tasto home e l’altoparlante nella parte alta.
Lo schermo risulta “allungato” rispetto alla versioni precedente: ha infatti un rapporto di 16:9 (a differenza dei 3:2 del modello precedente).
Essendo abituati ai modelli precedenti la prima impressione è quello che l’oggetto sia sproporzionato, tuttavia con pochi minuti di utilizzo questa percezione scompare anche per l’ottima ergonomia: a differenza di molti concorrenti il dispositivo si utilizza comodamente con una sola mano e risulta molto comodo.

Schermo

Come accennato precedentemente lo schermo è di dimensioni maggiori. In realtà questo aiuta molto specialmente nella visione dei video o dei giochi, quindi quando il dispositivo è in modalità landscape. I colori risultano più brillanti rispetto ai modelli precedenti, e la sensibilità del touch rimane di altissimo livello come sempre. La taratura del colore è più “calda” rispetto ai modelli precedenti (il che porta alcuni a considerare il display “giallino”). In reltà questo rende il display più riposante specialmente per lunghe letture. Secondo DisplayMate (che è un vera istituzione per ciò che riguarda i display) lo schermo dell’iphone 5 è il migliore in assoluto tra tutti

CPU e GPU

Questa volta Apple ha sfornato un processore che realmente sembra sbaragliare la concorrenza attuale, nonostante sia “solo” un dual core. Come potete constatare voi stessi dai benchmark eseguiti da AnandTech (http://www.anandtech.com/show/6324/the-iphone-5-performance-preview) non c’è al momento uno smartphone che risulti più veloce.
La GPU (processore grafico) invece ha 3 core ed anche in questo caso le prestazioni sono le migliori della categoria. E’ da notare che un iphone 5 risulta almeno il doppio più veloce rispetto al suo predecessore iphone 4s.

Fotocamera

Qui non si registrano sostanziali cambiamenti, ma solo “miglioramenti” a quella che era già un’ottima fotocamera nel precedente modello. I megapixel rimangono 8, tuttavia grazie ad una lente “zaffiro” ed ad un sensore sony migliore, si registrano miglioramenti nelle foto scattate in condizione di luce scarsa.
Altra novità introdotta con iOs 6 (quindi disponibile anche con il 4s) sono le foto panoramiche: sebbene fosse già possibile realizzare questi scatti mediante APP di terze parti, ora la qualità risulta migliore, grazie ad un sistema molto evoluto per eseguire gli scatti in sequenza, seguendo sempre la medesima linea di orizzonte.

Audio

La qualità audio delle telefonate, grazie ai tre microfoni integrati, risulta eccezionale. Gli altri ci sentono in maniera perfetta grazie ai microfoni che permettono la cancellazione automatica del rumore di fondo. Anche gli altoparlanti integrati per il vivavoce risultano essere di buona qualità.

Software

Ovviamente troviamo iOS nella sua ultima versione: 6.0. Questa versione del sistema non sembra essere stata molto apprezzata dagli utenti per via delle “scarse” novità che introduce. Tuttavia dobbiamo evidenziare le seguenti nuove funzionalità:
  • Integrazione completa con facebook che permette di postare direttamente dal notification center. Inoltre i contatti della nostra rubrica possono essere aggiornati con le informazioni da FB. Ne beneficeranno anche app di terze parti che potranno evitare di richiedere all’utente di eseguire il login al social network quando necessario (sarà solo necessario concedere l’autorizzazione la prima volta).
  • Funzione non disturbare: permette di impostare degli orari nei quali non si vogliano ricevere notifiche o avvisi sonori. Tuttavia è possibile creare alcune eccezioni ad esempio in caso di chiamate ripetute etc
  • Nuove funzionalità nel client di posta: gruppo VIP pr evidenziare mediante notifica le email più importanti ed altre migliorie
  • SIRI in italiano: il famoso assistente vocale finalmente disponibile anche in italiano
  • Nuovo appstore con una veste grafica ed un motore di ricerca migliorato
  • Migliorie all’APP telefono con possibilità di rifiutare e rispondere con un messaggio etc.
  • Molte nuove API per lo sviluppo
  • Nuova APP mappe con navigatore turn by turn integrate: qui si è scatenato l’inferno! Apple ha scelto di abbandonare le google maps introducendo un servizio di mappe proprio. Tuttavia molti utenti si stanno lamentando della qualità delle mappe e Tim Cook, CEO di Apple, ha inviato una lettera di scuse chiarendo che stanno lavorando per migliorare il prodotto. Tuttavia devo ammettere che trovo la qualità delle mappe più che accettabile, anche perché la navigazione è gestita da TOM TOM che è il leader della categoria..

Batteria

La batteria dura poco più del 4s. Ad esempio nel momento in cui vi scrivo ho il 34% con 3 ore e 30 di utilizzo e 19 di standby. L’iphone 4s (con gli stessi tempo di utilizzo) è intorno al 20%
Insomma e novità ci sono e non sono neanche tanto poche.
In conclusione: consigliamo l’aggiornamento ad iPhone 5  a tutti i possessori di un modello precedente al 4s o a chi si avvicina per la prima volta a questo smartphone. Le differenza dal 4s, sebbene siano presenti, al momento non giustificano il cambiamento.



Reply