iOS e Android leader dei sistemi operativi mobile, e Windows Phone?

La guerra per la supremazia nel mondo degli smartphone e dei tablet è stata davvero durissima e, come tutte le guerre, si è lasciata alle spalle molte vittime, alcune delle quali piuttosto illustri(Microsoft, Nokia solo per citarne alcuni).

Abbiamo usato di proposito il tempo al passato poichè questa guerra, almeno per il momento, è finita, e a vincere sono stati certamente il sistema operativo di Google (Android) e quello di Apple (iOS).

iOS ed Android: i più usati

I dati del sito GlobalStats confermano una realtà sotto gli occhi di tutti. Nel periodo che va dall’aprile 2016 allo stesso mese del 2017, il sistema operativo mobile più diffuso è Android, presente su oltre il 70% dei dispositivi in circolazione. Al secondo posto c’è iOS, il sistema mobile di Apple, con poco più del 25%.

Al terzo posto, con circa il 3% troviamo Windows 10 Mobile. Tutti gli altri sono nell’ordine dello zero virgola, quindi da non considerare proprio.

Android e le sue tante versioni

Non lasciamoci ingannare dal predominio nelle vendite. Android è molto diffuso perché tanti lo apprezzano, certo, ma soprattutto perché è preinstallato su una quantità immensa di dispositivi, molti dei quali venduti a prezzi veramente bassi.

In questo caso, per questo sistema operativo, s’è pensato alla diffusione massiccia a discapito, talune volte, della qualità. C’è da dire che alcuni dispositivi economici con Android sono veramente poco utilizzabili.

Detto questo, Android ha molti pregi: è open source e quindi facilmente modificabile, è aperto ed è versatile al punto che un utente esperto potrà cambiarne l’aspetto e le funzioni in una quantità di modi.

Il Mondo di Apple e di iOS

Non è diffuso quanto Android per scelta aziendale visto che viene utilizzato “solo” e soltanto su tablet e smartphone prodotti da Apple, e quindi iPhone e iPad.

Questi dispositivi hanno prezzi elevati e ciò ne pregiudica la diffusione di massa. Oltre a ciò, i detrattori di Apple rimproverano alla casa di Cupertino l’approccio chiuso e autoritario. Cosa significa? Che Apple esercita un controllo ferreo non solo sul proprio sistema operativo, impedendo o quanto meno scoraggiando le modifiche, ma anche sul proprio App Store.

Windows Phone, Windows 10 Mobile

Microsoft è arrivata tardi nel mondo dei sistemi mobile con il suo Windows Phone, da non molto ribattezzato Windows 10 Mobile. L’azienda ha fatto diversi tentativi per risollevare le sorti del sistema, ma i risultati non hanno premiato gli sforzi sia a causa dell’enorme diffusione già in atto delle proposte concorrenti, sia per la scarsità di app disponibili.

E dire che Microsoft è stata la prima casa software a realizzare dei dispositivi con il sistema operativo mobile, il Windows CE, ad esempio, veniva installato su tanti palmari(parliamo degli anni 2000).

In questo momento sono numerose le voci che si rincorrono su Window 10 Mobile: da un lato Microsoft assicura il supporto fino al 2020, dall’altro i bene informati ne prevedono l’abbandono a breve.

Che sistema operativo mobile scegliare?

Come principio generale, e senza prendere in considerazione il dispositivo in quanto tale ma soltanto il software che lo muove, potremmo dire che il sistema iOS è più adatto ai neofiti e a chi ricerca la praticità e l’efficienza senza troppe complicazioni.

Android, al contrario, è più indicato per chi ama “sporcarsi le mani”, non teme i problemi di privacy e sicurezza e vuole avere la certezza di potere manipolare il sistema a piacimento.

A ognuno il suo, insomma. Voi che avete scelto quando avete acquistato il vostro primo smartphone?




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.