iOS 7 rilasciato ufficialmente. Cosa fare prima di installarlo e link al download

Ieri sera è stato rilasciato ufficialmente il nuovo sistema operativo mobile di Apple: iOS 7. Il nuovo sistema operativo viene distribuito gratuitamente da Apple direttamente in modalità download digitale, sia tramite iTunes su Mac e PC che dall’interno degli iApparecchi di Apple.

Vediamo per quali apparecchi è disponibile, quali sono le principali novità e cosa fare per aggiornare in tutta sicurezza.

Cosa fare prima del download

L’upgrade è una procedura che solitamente non crea problemi, avendo l’accortezza di seguire un paio di regole che spieghiamo qui di seguito, e visto che il sistema operativo è gratuito anche come aggiornamento, vale la pena in ogni caso utilizzarlo.

Il consiglio che noi di chicche possiamo darvi prima di aggiornare è quello di fare backup. Per tutti gli altri il primo passo da fare è eseguire il backup tramite iCloud o iTunes. Il primo è molto più semplice e non ha bisogno di un computer. Una volta attaccato il device a una presa di corrente, attiviamo il Wi-Fi e poi andiamo in Impostazioni, iCloud, Archivio e backup e mettiamo su on il «Backup di iCloud» poi dallo stesso menù scegliamo «Esegui backup adesso».

iCloud consente di archiviare solo 5GB di dati (se ne possono avere di più pagando) quindi possiamo cancellare la sincronizzazione di dati che non ci interessa salvare da «Modifica piano di archiviazione» sempre all’interno di Archivio e backup, oppure passare alla sincronizzazione con iTunes. In questo secondo caso colleghiamo il dispositivo al computer tramite cavo Usb poi clicchiamo su Effettua Backup adesso.

iOS7 è compatibile con:

  • iPhone 4, 4S, 5, 5C e 5S
  • iPad 2, iPad di terza e quarta generazione
  • iPad Mini
  • iPod Touch di quinta generazione

Per aggiornare non dovrete fare altro che collegarvi ad una rete wifi, andare nel menù IMPOSTAZIONI -> GENERALI -> AGGIORNAMENTO SOFTWARE e cliccare su “Scarica e Installa”. 

Se il download non vi funziona per qualche motivo eccovi i link diretti

iPhone:

iPad:

iPod touch:

se procedete al download manuale il file scaricato è possibile ripristinarlo tramite itunes

Per chi pensa di trovarsi a disagio con la nuova grafica, che utilizza per la prima volta dopo sei anni uno “stile” e delle “metafore” ben diverse, vale la pena magari aspettare un paio di giorni, vedere sull’iPhone o l’iPad di un amico e capire se fa per noi.




Tags:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.