iOS 11 app non supportate, ecco come salvare i dati

Con il rilascio di iOS 11 da parte di Apple parecchie app hanno smesso di funzionare perchè non supportate, perchè? Come mai avviene tutto ciò? Come risolvere? Andiamo per gradi e cerchiamo di rispondere a tutte le vostre perplessità.

iOS 11: App non supportate

Apple con l’arrivo dell’iOS 11 ha deciso di bloccare il funzionamento di tutte quelle applicazioni che non girano nativamente a 64 bit. Va detto che il passaggio da 32 a 64 bit è avvenuto da tempo e più precisamente già dal lontano 2013, per intenderci da quando è arrivato negli scaffali l’iPhone 5S.

Queste app (a 32 bit) per chi aggiorna il sistema operativo Apple alla versione 11 smettono di funzionare, non si aprono più. Tra le 187.000 app interessante, ben 38.619 sono giochi (tra i quali anche il primo Infinity Blade).

Se volete verificare quali app non sono compatibili sul vostro dispositivo (perchè a 32-bit) potete andare in Impostazioni > Generali > Info e cliccare su Applicazioni. Qui troverete l’elenco delle app che non saranno compatibili con iOS 11.

Come salvare i dati dalle app

Se siete tra quelle persone che utilizzavano ancora una determinata app e che al proprio interno hanno dei dati importanti delle soluzioni ci sono per prelevare le vostre informazioni.

Soluzione 1:

Potete entrare nell’archivio utilizzando il tool iFunbox scaricabile da internet. Una volta scaricato connettere il device ad un PC tramite USB.

Soluzione 2

Se la soluzione 1 non dovesse funzionare potete provare un’altra strada. Collegate il device al PC o al Mac ed effettuate un backup tramite iTunes. Installate successivamente il software “iexplorer” che serve a sfogliare il backup di iTunes.

Fateci sapere se avete risolto il problema e siete riusciti ad accedere ai vostri dati.




Reply