Instagram, WhatsApp e Messenger si fondono: cosa cambierà?

0
183
Instagram WhatsApp e Messenger

InstagramWhatsApp e Facebook Messenger saranno una sola cosa, parola di Mark Zuckerberg. Cosa avrà voluto dire il fondatore di Facebook?

In un lunghissimo post di 3000 parole Zuckerberg ha annunciato la creazione di un’unica piattaforma di messaggistica fondata sulla crittografia e sulla protezione dei dati degli utenti. La parola protezione e privacy viene usata spesso dal manager, segno che facebook ha capito la lezione dopo lo scandalo Cambridge Analytica.

Il post di Mark Zuckerberg

Gepostet von Mark Zuckerberg am Mittwoch, 6. März 2019

Un passaggio di questo lunghissimo post è molto importante e degno di nota, eccolo:

Pensando al futuro di Internet, credo che una piattaforma per comunicare basata sulla privacy sia ancora più importanti delle attuali piattaforme aperte. Oggi vediamo già che i messaggi privati, le storie che si cancellano da sole e i piccoli gruppi di conversazione sono le aree che crescono più velocemente nella comunicazione online. 

Credo che in futuro la comunicazione virerà sempre più verso servizi privati e criptati, dove le persone possono stare tranquille sul fatto che ciò che si dicono rimane al sicuro e che i loro messaggi e contenuti non resteranno in giro per sempre.

Instagram, WhatsApp e Facebook Messenger si uniscono, cosa significa ciò nello specifico?

Secondo quanto annunciato dal fondatore ed ideatore di Facebook, quindi, le tre piattaforme più famose al mondo, Instagram – Facebook Messenger e Whatsapp, saranno in qualche modo fusi tra loro, in modo che gli utenti dell’uno o dell’altro servizio potranno scambiare messaggi tra di loro senza alcun limite.

Ovviamente Zuckerberg esalta i vantaggi derivanti da questa pratica, sia in termini di privacy che di sicurezza. Ad esempio, gli SMS potranno essere crittografati end-to-end, oppure non ci sarà necessità di condividere il proprio numero di telefono per essere raggiunti su WhatsApp, basterà dare ad esempio il proprio account Facebook.

In questo modo mittente e destinatario possono comunicare dalle loro app preferite, senza che queste due coincidano, con evidente comodità per ambo le parti.

A quanto la novità?

Zuckerberg non ha dato informazioni molto chiare su come Facebook tradurrà nella pratica le sue promesse, né sui tempi necessari per farlo, anche se si parla di un paio di anni per completare tutti gli interventi. Molti osservatori hanno espresso scetticismo, considerata la mancanza di tempi certi e le promesse non mantenute in passato.

Storicamente Facebook ha sempre dimostrato di non tenere molto in considerazione la privacy dei suoi iscritti, ritenendo che i loro dati fossero essenziali per fornire servizi e annunci pubblicitari personalizzati. Staremo a vedere amici lettori.

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.