In America identità rubate per rimborsi fiscali!

Succede in America e a quanto pare è diventata una moda: rubano la tua identità e chiedono rimborsi al fisco.

ladri di identitàE’ quanto ha rivelato il New York Times: i criminali compilano le richieste di rimborso fiscale sotto falsa identità e sottraggono milioni di dollari al fisco; vittime  soprattutto gli anziani.

Ai ladri di identità basta infatti impossessarsi informaticamente e materialmente di pochi dati per presentare le richieste, che, come vuole il buon costume americano, vengono evase con una celerità impressionante. Il rimborso viene spedito all’indirizzo indicato nella domanda presentata attraverso assegno o con carta di debito, nuova modalità inserita dall’IRS (Internal Revenue Service) per facilitare gli anziani che non sono in possesso di un conte corrente. Entrambe le modalità risultano difficilmente rintracciabili, complicando il lavoro della Polizia nella lotta alla truffa fiscale.

Le denunce sono in aumento e la Florida è letteralmente assediata da truffe ad opera di informatici e no: molti ex spacciatori e rapinatori hanno cambiato professione, invogliati anche da pene meno severe: nel 2010 sono state registrate circa 940.000 richieste false per un corrispettivo di 6.5 miliardi di dollari.

L’IRS ha appositamente  istituito un reparto investigativo al fine di combattere il fenomeno che ormai dilaga negli USA.

Saremo anche eccessivamente burocratici in Italia, ma forse in certi casi non tutti i mali vengono per nuocere.

 




Reply