Il supporto per il tuo PC windows 7 è terminato: cosa fare?

0
1073
microsoft

Ne abbiamo parlato varie volte, della fine del supporto dal 14 gennaio 2020 di Windows 7. E adesso anche Microsoft avvisa in maniera esplicita i possessori del sistema operativo con un messaggio a tutto schermo che dice pressapoco cosi: “Il supporto per il tuo PC windows 7 è terminato“. Cosa possiamo fare?

Microsoft: “Il supporto per il tuo PC windows 7 è terminato”

Il supporto per Windows 7 è terminato il 14 gennaio 2020, dopo 10 anni di servizio. Cambiare può essere difficile, lo sappiamo, per questo vogliamo aiutarvi con alcuni consigli su cosa fare e rispondere alle tue vostre eventuali domande sulla fine del supporto.

Che cosa significa “fine del supporto”?

Dal 14 gennaio 2020, i computer con Windows 7 continueranno a funzionare, senza nessun tipo di interruzione o problema, ma Microsoft non fornirà più:

  • Supporto tecnico per eventuali problemi
  • Aggiornamenti software
  • Aggiornamenti di sicurezza o correzioni

In parole povere nessuno vi vieta di continuare ad usare Windows 7, però dovete essere coscienti che il vostro sistema operativo sarà senza aggiornamenti software e di sicurezza, e quindi sarà più vulnerabile a virus e malware. Guardando al futuro, il modo migliore per garantire la sicurezza è scegliere Windows 10.

Cosa posso fare ora?

Le opzioni sono 4 a nostro modo di vedere. Ve le elenchiamo:

  • Passare a Windows 10 – Potete (se ovviamente siete possessori di una licenza originale di Windows 7) sfruttare il fatto che Microsoft ha continuato a “chiudere un occhio” sulla procedura che permette di aggiornare gratuitamente. Detto in soldoni, seppur la promozione sia finita da un pezzo, è ancora possibile aggiornare da Windows 7 a Windows 10 senza spendere 1 euro.
  • Comprare un nuovo PC con il sistema operativo Windows 10 – opzione consigliata solo se un cambio della piattaforma era già pianificato, diversamente, se le caratteristiche della macchina sono adeguate, l’aggiornamento del solo software è sufficiente.
  • Continuare a usare Windows 7 – opzione sconsigliata per i rischi legati alla sicurezza. Come detto in precedenza il sistema operativo continuerà a funzionare, anche se man mano tutti i browser (da cui viene il pericolo maggiore di virus) inizieranno a non ricevere anch’essi gli aggiornamenti di sicurezza (anche se Google ha confermato che continuerà ad aggiornare Chrome ancora per un bel pò di tempo).
  • Cogliere l’occasione per cambiare completamente sistema operativo, passando ad esempio ad una distribuzione di Linux (opzione non certamente adatta a tutti).

Se avete deciso di passare da Windows 7 a Windows 10 tramite l’assistente all’aggiornamento di Microsoft, allora questo articolo può fare al caso vostro.

Avete deciso cosa fare? Noi come sempre siamo a disposizione.


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.