Il professore super-tecnologico: quando tecnologia e formazione viaggiano insieme.

Succede in America alla Virginia Tech, in un’aula universitaria e durante le lezioni del professor John Boyer: il docente, per tenere partecipi e svegli i suoi studenti li coinvolge in giochi, utilizza i social network per tenersi in contatto con loro e si rende sempre disponibile in chat.

boyerIl professor Boyer, i cui corsi sono sempre stati seguiti con partecipazione massiva, ha rimodernato il suo metodo di insegnamento per tenere accesa l’attenzione dei suoi studenti; trovandosi infatti in aule affollate diventa difficile mantenere la concentrazione per lungo tempo.

Quindi il prof li coinvolge in giochi, scegliendosi il compito da svolgere e ottenendo a secondo del successo un punteggio al termine della prova ludica. I risultati dei compiti vengono comunicati attraverso i social network utilizzati anche per aggiornamenti e interrogazioni. Inoltre gli incontri tipici dell’orario di ricevimento avvengono in chat, in maniera, ovviamente, molto meno formale.

Al professore Boyer, oltre al merito di essere alla moda e al passo con le tecnologie, quello di aver trovato un metodo alternativo di fare formazione e soprattutto di riuscire a seguire da vicino i suoi 3000 studenti.




Reply