Il governo sudcoreano rimprovera Apple: «Il rimborso su App Store non è intuitivo»

Stando a quanto scritto in un articolo del Korea Herald, Apple dovrebbe cambiare la politica di rimborso su App Store. Tale richiesta sembrerebbe provenire proprio dal governo sudcoreano che, stando a quanto dichiarato, ritiene che il negozio virtuale di applicazioni di Apple non è intuitivo per quanto riguarda le procedure da eseguire per richiedere e ricevere un rimborso su acquisti di cui non si è soddisfatti.

Sappiamo infatti che è già possibile richiedere il rimborso entro 90 giorni dall’acquisto di un’applicazione su App Store nel caso in cui riteniamo che la descrizione, le screenshot e e altre informazioni disponibili su iTunes non sono abbastanza chiari e ci hanno indotto ad acquistare un bene di cui in realtà non abbiamo bisogno.

Di rimando, Apple ha riferito che prenderà in considerazione la possibilità di cambiare le politiche degli App Store di tutto il mondo introducendo uno strumento più semplice ed automatizzato utile al cliente per richiedere il rimborso di un’app acquistata.

Il governo sudcoreano, in aggiunta, ha chiesto all’azienda di Cupertino di avvisare tutti i propri clienti quando tali termini e condizioni verranno modificate.




Reply