Il futuro di Nokia dopo l'acquisizione di Microsoft

L’acquisizione di Nokia da parte di Microsoft ha motivi che sono ben chiari e ovvi per tutti: quello che è un po’ meno chiaro è il destino dell’azienda finlandese in questo nuovo scenario che si va delineando.

A spiegare cosa succederà all’interno di Nokia, Tuula Rytilä, capo marketing dell’azienda, che, innanzitutto chiarisce che il colosso di Redmond ha acquistato il marchio che di conseguenza scomparirà dai prossimi device Lumia, mentre persisterà su quelli Asha.
I design resteranno grosso modo gli stessi per entrambe le linee, con l’unica differenza che negli smartphone Asha saranno integrati alcuni servizi offerti da Microsoft come SkyDrive, Office e Xbox in modo da garantire una linea economica di dispositivi Windows Phone, favorendone la diffusione.

Gli stabilimenti finlandesi continueranno ad esistere, così come l’assistenza Nokia Care, sempre sotto la super visione di Microsoft, consentendo così di mantenere in vita un marchio che ha fatto la storia della telefonia mondiale, senza contare che la Nokia restava l’ultimo baluardo della telefonia mobile europea.

Il colosso di Redmond, intanto, si lancia in una nuova avventura per scalare un mercato che sinora è stato fin troppo chiuso e inaccessibile: chissà se in questo caso vale il detto “l’unione fa la forza”.




Tags:

Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.