Il futuro dei videogiochi risiede nel freemium, parola di EA e BBC

I videogiochi in commercio seguono diversi modelli di business come ad esempio il p2p (pay to play come gli mmorpg con abbonamento mensile), il b2p (buy to play come i videogiochi per console) ed infine troviamo il freemium. Quest’ultimo modello di business si sta rapidamente diffondendo ed in pratica i videogiochi che seguono questo modello sono completamente gratuiti ma in abbinamento è possibile acquistare funzionalità premium che non vanno ad intaccare troppo l’esperienza di gioco degli altri giocatori.Sembra che in molti siano favorevoli a questo tipo di modello come  il vice presidente di Electronic Arts Nick Earl e quello del digital entertainment di BBC Worldwide Robert Nashak.

Entrambi concordano che la gente non è disposta a pagare un videogioco con un pagamento unico e che preferiscono videogiochi gratuiti, anche se nel caso di questi ultimi gli utenti non si fanno comunque scrupoli a pagare funzionalità aggiuntive nel caso il videogioco sia di loro gradimento.




Reply