i0n1c potrebbe gettare la spugna: quasi impossibile mettere a punto il Jailbreak di iOS 6.1!

Da una parte c’è Cupertino che dichiara che i device con Jailbreak sono vulnerabili e consumano più batteria, dall’altra gli hacker che si battono per distruggere le nuove misure di sicurezza messe a punto da Apple. Chi vincerà?

Le speranze di un futuro jailbreak di iOS 6.1 che arrivano da Stefan Esser, meglio noto come i0n1c, sono sempre più flebili: il famoso hacker che ha permesso in passato ad iPhone dev-team di mettere a punto i precedenti jailbreak, sta per gettare la spugna: le nuove misure di sicurezza probabilmente volute dal nuovo capo della divisione iOS Craig Federighi (succeduto a Scott Forstall), sembrano essere insormontabili. Stravolgono del tutto, infatti, le vecchie procedure disorientando gli hacker e mettendo fine una volta per tutte alla storia dei Jailbreak.

jailbreak apple

Del resto Apple ha diffuso negli ultimi tempi numerosi comunicati stampa tutti con la missione di mettere in guardia i possessori degli iDevice riguardogli unlock non autorizzati. Gli avvisi andavano dal semplice “la batteria durerà di meno” ai più minacciosi ” il Jailbreak compromette inevitabilmente la stabilità e la sicurezza del device, potreste perdere del tutto i vostri dati”.

In realtà i Jailbreak sono innanzitutto un danno economico per Apple: quasi tutti coloro che decidono di farlo installano applicazioni non regolari, danneggiando le case che sviluppano le App e soprattutto la Apple che come noto trattiene il 30% circa dai ricavi delle vendite. Certo, è vero che l’unlock espone il telefono all’attacco di malintenzionati, ma alla luce di quanto appena detto non crediamo che questa sia la ragione principale della stretta sulla sicurezza..

 




Reply