I nuovi sistemi di pagamenti mobile

Al Mobile World Congress di Barcellona oltre ai nuovi dispositivi si è parlato anche di nuovi sistemi di pagamento basato sugli stessi. Sicuramente quello proposto da PayPal e Samsung è quello che ha attirato maggiormente i riflettori.

Dal mese di Aprile i possessori del nuovo Galaxy S5 potranno, in 26 Paesi, effettuare pagamenti presso negozi o anche acquisti online autenticandosi sul famoso sistema di pagamento semplicemente poggiando il dito sul pulsante Home dove un sensore catturerà l’impronta digitale e la utilizzerà come chiave di autenticazione (le comunicazioni ovviamente saranno criptate). Addio quindi a password da ricordarsi e da riscrivere ad ogni pagamento, il tutto sarà più semplice mantenendo comunque un elevato livello di sicurezza.

PayPal ha anche provveduto a pubblicare un video su YouTube dove mostra questa interessante funzione:

Visa continua a spingere la sua proposta denominata “contactless”, dapprima lanciata con carte che per pagare (fino a 25€) basta avvicinarle ad i Pos compatibili (riconoscibili da un simbolo). Ma il “contactless” viene proposto anche per gli smartphone (dotati di tecnologia NFC) e si sta rapidamente diffondendo in tutta Europa. Servizi già lanciati o in dirittura di arrivo in Spagna, Germania, Olanda e Turchia grazie agli accordi con banche ed operatori telefonici. Visa “contactless” per smartphone quest’anno arriverà anche in Italia grazie agli accordi stipulati con Telecom Italia.

Anche la grande multinazionale Accenture propone una sua piattaforma, si chiama Mobile Wallet ed integra avanzate funzioni di analisi, big data e sicurezza. Garantendo inoltre una modularità in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di carta di pagamento elettronica: fedeltà, credito, debito etc etc. Utilizzabili in caso anche con sistemi di pagamento di prossimità sfruttando la tecnologia NFC o in alternativa i QR Code. In pratica un ecosistema universale in grado di gestire i pagamenti in maniera semplice e sicura sgravando i commercianti e le banche dal proporre delle loro specifiche soluzioni.

MasterCard sta progettando un unico applicativo chiamato MasterPass per facilitare pagamenti, utilizzabile da dispositivi mobili, in negozio e sul web. Anch’esso lanciato al Mobile World Congress e fin da subito ha trovato svariati sostenitori che ne consentiranno l’utilizzo anche tramite smartphone. Tutto il materiale che servirà agli sviluppatori per effettuare le varie integrazioni sarà disponibile dal secondo trimestre 2014.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.