I migliori 5 Tablet

Non c’è dubbio che questa è l’era dei tablet e delle App. Per questo, di seguito vi mostreremo la nostra classifica dei migliori 5 tablet presenti sul mercato.

1) L’iPad per l’ottima qualità del suo touch screen e la vasta gamma di applicazioni disponibili è due scalini sopra gli altri. Anche se la tavoletta della mela è volutamente blindata (da notare l’assenza di porte e slot di memorie), l’ Ipad è in testa alla nostra classifica dei migliori 5 Tablet. Proprio la chiusura completa del device è al contempo il suo punto di forza e la sua debolezza, perché lo si può espandere solo seguendo le traiettorie predefinite dalla Mela morsicata.

 

2) Il Galaxy Tab nonostante i tantissimi punti a suo favore, in primis la telefona che non c’è sull’Ipad, il Bluetooth, la possibilità di inviare gli SMS e il supporto Flash, si guadagna “solo” un secondo posto, dovuto al fatto che l’app store di apple risulta insormontabile. Anche se ciò non toglie che il tablet di Samsung può essere considerato il “nemico pubblico numero 1” dell’Ipad.

3) Android, con l’Olipad 100, offre uno scenario open ed ha raggiunto un buon livello di semplicità ed ergonimia dell’interfaccia. Può essere considerato il nemico pubbico numero dell’Ipad.
Il display da 10,1 pollici ha una buona resa e il touch è decente. Peccato che la risoluzione di 1024×600 pixel sia paragonabile a quella di un netbook ma è comunque inferiore a quella dell’iPad.
Da notare poi, che la release 2.2 non rende giustizia alle potenzialità della tavoletta di Olivetti. Basta pensare al processore Tegra 2 dual core, che ha potenza da vendere soprattutto in fatto di multimedia.

4) Il quarto posto se lo guadagna l’Acer Iconia W500. Uno dei primi tablet con Windows. E’ un vero pc diviso in due, in perfetta sintonia con l’Os presente.
Da una parte il Tablet con tecnologia Amd Fusion con touchscreen e dall’altra la tastiera touch. Insieme costituiscono un Notebook con Windows 7 Home Premium ottimo per lavorare.
Ci aspettiamo da Microsoft solo alcune migliorie sulla propensione delle dita, poichè il S.O non è molto adeguato al touch.

5) Al quinto posto inseriamo il Kiwie SevenPad, un dispositivo made in Italy. Di dimensioni compatte, in virtù dello schermo da 7 pollici (800×480 pixel),
ha una dotazione completa ed è comodo da portare in giro e da usare (pesa circa 380g). Utilizza come S.O Android 2.1 e ha il supporto per il Market proprio.
Il touch però è poco convicente, cosi come il processore da “solo” 600 MHz.




Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.