i maggiori "Flop" tecnologici del 2012: non mancano all'appello Apple, Facebook e Google

Qual’è secondo voi il peggior fallimento tecnologico di quest’anno? Secondo Wired US sono le mappe di Apple! Non mancano però all’appello le altre “2 grandi dell’anno”: Facebook e Google.

Che le mappe di iOS siano state un fallimento non c’è alcun dubbio: sono state loro che hanno fatto pronunciare il primo “mea culpa” della storia del colosso di Cupertino ed il fato ha voluto che fosse il neo-capo Tim Cook a doverlo pronunciare. Probabilmente Jobs non l’avrebbe fatto, avrebbe elegantemente glissato sul “fail” della sua creatura, ma queste sono solo supposizioni.. resta il fatto che il 100% degli utenti Apple si è sentito felice dopo il ritorno sullo store delle mappe di Google (chi l’avrebbe mai detto??).

Se non volete ritrovarvi quindi come gli amici nella foto sotto, installate un navigatore “serio” sul vostro iPhone (suggeriamo Waze, che è anche Free).

posso fidarmi delle mappe si iOS?

posso fidarmi delle mappe si iOS?

Dopo questa prima affermazione, so benissimo che tutti i simpatizzanti di Google stanno ridendo alla grande: beh, ce n’è anche per voi, state tranquilli… Google infatti occupa con il suo inutile Nexus Q uno dei posti più alti della nostra classifica: si è trattato di un vero e proprio “aborto commerciale” dal costo elevatissimo e dal design discutibile che risulta un incrocio tra un calamaro ed una mina della seconda guerra mondiale. Il “fail” di Big-G è certamente stato causato anche dalla decisione (condivisibile nell’ottica commerciale di Google) di chiudere le porte ad iTunes.

Ma dico io: si tratta o no di un device per riprodurre musica? e allora, cara google, perché hai chiuso le porte allo store musicale più vasto del mondo? Probabilmente pensavano che gli utenti si sarebbero accontentati di Google Play e di YouTube, ma così non è stato…

Google Nexus-Q

Google Nexus-Q: il calamaro musicale

Continuando la nostra classifica, troviamo la povera RIM, che da circa 362 giorni sta pubblicizzando ed annunciando l’arrivo del suo famigerato Blackberry 10 touch screen: oggi siamo esattamente al terzultimo giorno dell’anno e ancora non c’è traccia del nuovo smartphone.. avranno pianificato il lancio per il 31 dicembre?? che dire, aspettiamo altri due giorni prima di assegnare questo terzo posto..

Blackberry 10: il non-nato

Blackberry 10: il non-nato

Spostiamoci quindi nell’ambito Social Network: scegliete voi se preferite assegnare il quarto posto a Facebook o ad Instagram (che tra l’altro quest’anno sono divenute un’unica cosa). Per quanto riguarda Facebook, questo sarebbe dovuto essere l’anno più importante della storia aziendale, con l’attesissimo lancio a Wall Street. Più che di un lancio si è trattato di un “colpo”: quello che è venuto a Zuckerberg quando si è reso conto che il mercato non ha premiato per niente la sua creatura.

Si è salvata invece in calcio d’angolo Instagram che ha sapientemente ritirato le nuove privacy policies che, se entrate in vigore, avrebbero consentito all’azienda di rivendere le foto scattate dai suoi utenti.

La faccia di Zuckerberg durante il lancio in borsa

La faccia di Zuckerberg durante il lancio in borsa

Spetta quindi ad Apple il primo posto sull’ipotetico podio dei peggiori fallimenti tecnologici del 2012, seguita a ruota da Google e Facebook! 




Reply