Hearbleed, i siti più visitati non sono vulnerabili

Heartbleed continua a far parlare di se, un’azienda che si occupa di sicurezza informatica ha provveduto a pubblicare un report riguardo i siti ancora a rischio.

La notizia sembra essere buona, infatti i 1000 siti più visitati del mondo non sono vulnerabili alla falla e se lo erano hanno in ogni caso provveduto ad applicare la patch per chiuderla.

Se si va invece a guardare i primi 10000 per il momento ci sono ancora 53 siti vulnerabili.

Considerando il report globale, basato su 1 milione di siti web, quelli vulnerabili sono circa il 2% ovvero 20320.

Vi ricordiamo che è stato consigliato di cambiare la password dei siti web che erano in precedenza vulnerabili e a cui poi è stato successivamente applicato il fix per rimuovere l’exploit Heartbleed.



Ti potrebbe interessare:


Reply