Hacker russi alla Casa Bianca: il nemico corre in aiuto!

Barack Obama, il Presidente delle grandi innovazioni, sceglie un gruppo di hacker russi per la sicurezza del Pentagono e della Casa Bianca.

Gestito dal Dipartimento della Difesa, il progetto partirà tra qualche mese e prevede la messa in atto di una struttura totalmente inaccessibile dagli attacchi esterni, per prevenire i disagi generati dalle gravi violazioni che il paese americano ha subito nell’ultimo periodo.

La Cia e l’FBI hanno quindi iniziato una selezione ufficiosa proprio tra le frange degli hacker più potenti al mondo e tra questi ne hanno scelti un centinaio, per la maggior parte asiatici e russi: si tratta di giovani tra i 20 e i 35 anni, tra cui moltissime donne, che hanno mostrato capacità fuori dal comune. Tra questi un russo in particolare è riuscito a bucare il sistema del Dipartimento della Difesa americano in solo due minuti.

Certo il Pentagono si trova dinnanzi ad una decisione difficile: possono fidarsi di hacker tanto specializzati e affidargli il sistema di sicurezza? D’altra parte gli assalti ricevuti nell’ultimo periodo sembrano non lascino alternativa.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.