Google Project Loon, Internet dai palloni aerostatici

Google ha pensato anche a questo cioè un modo per raggiungere quelle zone in cui le infrastrutture a banda larga sono inesistenti o con una capacità di connessione insufficiente per realizzare un accesso ad Internet. Si tratta del Project Loon, idea apparentemente folle e ai limiti della fantascienza. E’ questa la nuova sfida di Google, che mira a riempire una lacuna che grava soprattutto sull’emisfero meridionale, dove per una larghissima fetta della popolazione il web è ancora un miraggio.

Project Loon impiega palloni aerostatici in orbita ad una altezza doppia rispetto alla quota degli aerei commerciali ed utilizza le correnti atmosferiche e l’energia solare per muoversi ed offrire una connettività paragonabile alle reti 3G.

Il Google Labs si dice sufficientemente sicuro della fattibilità del progetto e pronto a condurre esperimenti su larga scala. Trenta di queste sfere sono state lanciate nei giorni scorsi nel cielo della Nuova Zelanda.

Eccovi un video:

Mike Cassidy, direttore del progetto all’interno del Google X Lab, ha dichiarato:

Ci auguriamo che alla fine sarà una soluzione valida per collegare zone rurali, remote e scarsamente attrezzate, in particolare per facilitare la comunicazione in caso di calamità naturale. Questa idea può sembrare inverosimile, ma si basa su solide regole scientifiche

Insomma google non finisce mai di stupirci, credete che riuscirà anche in questa ardua impresa?




Tags:

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.