Galaxy S9+ vs Note 9, qual è la differenza

Il Note 9 è appena uscito, ma ci sono già molti utenti che si stanno facendo la stessa domanda: perché comprarlo, quando avremo a disposizione il Galaxy S9+ (o plus) il quale sembra perfettamente uguale? E’ cosi? Cerchiamo di capirci qualcosa in più tra il Note 9 e Galaxy S9 Plus.

In effetti c’è veramente poco da dire su molte delle caratteristiche che ipoteticamente dividono i due modelli: entrambi hanno un design molto simile, c’è addirittura da confondersi su chi dei due è il Note 9 o il Galaxy S9+.

Galaxy S9+ e Note 9: quasi in tutto simili

Come se non bastasse, anche l’hardware è praticamente uguale. Stesso chipset (Exynos 9810) con 6Gb di RAM (anche se è il caso solo per il modello di base del Note 9, il modello più costoso ha 8Gb). Ma come è arcinoto, la quantità di RAM disponibile non è di duro impatto sul sistema a meno che non facciamo un uso intenso di vari programmi pesanti o siamo particolarmente disordinati, al che esistono comunque vari sistemi integrati che agiscono per noi in sottofondo.

La fotocamera è la stessa in entrambi i modelli. Sia il Note 9 che il Galaxy S9+ montano una doppia fotocamera da 12Mpx con super slowmo a 960Fps. E’ letteralmente lo stesso componente.

Anche lo schermo è lo stesso: super AMOLED a 1440×2960, l’unica differenza che è il Note 9 ha un display da 6.4 pollici. Il Galaxy S9+ è da 6.3 pollici.

Quindi, come mai la Samsung continua a produrre il Note anche se le versioni Plus del modello S è così identico?

Galaxy S9+ e Note 9: le differenze come la S-Pen

La risposta può darvela qualsiasi fan della serie, ma v’illustreremo in breve noi il perché il Galaxy Note continua ad uscire per tutti gli appassionati: il suo software e la famosa S-Pen.

Nel Galaxy Note 9 in particolare questi due aspetti hanno fatto passi da gigante. La S-Pen è diventata compatibile non solo con i programmi fatti apposta per questa (come la suite Samsung o alcune precise Apps) ma ora può funzionare con tante altre Apps man mano che verranno aggiornate. La Microsoft ha ad esempio già incluso un supporto per la S-Pen nella sua suite di Office per Android.

Se volete qualche altra ragione più pratica, la S-Pen permette di controllare il vostro Note 9 a distanza. Ha una connessione Bluetooth inclusa con il quale potete scattare foto, controllare la musica che state ascoltando, anche sbloccare il vostro Phablet se necessario.

E’ diventato un accessorio integrale del Note ed è più potente che mai. Fate caso che il Software del Note 9 è designato per la S-Pen, a differenza di molti Smartphone che non hanno una facile compatibilità con il componente.

Giusto una piccola ciliegina sulla torta fornita da Samsung: il Galaxy Note 9 ha una batteria da 4000mAh, contro le 3500mAh del Galaxy S9+. Questo vantaggio diventerà sempre più immenso man mano che Android verrà aggiornato a Pie, viste le caratteristiche che Google ha fornito sul fattore del consumo energetico.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.