Galaxy Gear il primo smartwatch Samsung

All’evento Samsung di ieri non è stato presentato solo il Galaxy Note 3 ma anche lo smartwatch companion Galaxy Gear da poter abbinare ai dispositivi mobile di ultima generazione del produttore sudcoreano. Vediamo di cosa si tratta.

Il Galaxy Gear è il primo smartwatch della Samsung, si tratta di un orologio dai colori sgargianti che fa uso di un display con una diagonale di 1.63 pollici, il display è di tipo Super AMOLED ed è protetto da un vetro zaffiro che garantisce una elevata protezione. Una cornice in metallo satinato circonda il display.

Presente un solo tasto fisico utilizzato sia come Home sia per l’accensione/spegnimento. Un’altra chicca è rappresentata dalla fotocamera integrata da 1.9 Megapixel nel cinturino in plastica.

Su un dispositivo a basse prestazioni e con un display così piccolo anche il software così come l’interfaccia devono essere appositamente ottimizzate. Il sistema sarà compatibile con minio 60 applicazioni Android alla sua uscita e sarà rilasciato un apposito SDK per permettere agli sviluppatori di rendere compatibili le proprie app con il Galaxy Gear, le app dovranno passare per Samsung Apps e non Google Play.

Inizialmente i dispositivi Samsung compatibili con il Galaxy Gear saranno: Note 10.1 2013, Note 3, Note 2, Galaxy S3 e Galaxy S4. Non si esclude che in futuro venga reso possibile l’utilizzo del Galaxy Gear anche con dispositivi di altri produttori.

Per uno smartwatch sicuramente la durata è un aspetto fondamentale, a quanto pare la batteria del Galaxy Gear è da 315 mAh che garantirà la durata di un solo giorno cosa che potrebbe far storcere il naso ad alcuni dato che si tratta di un dispositivo da polso.




Reply