File Hosts di Windows: cos’è e come si modifica

Vi scoccia avere un antivirus che appesantisce il vostro sistema operativo con mille controlli? Potete sempre modificare il file Hosts per bloccare qualsiasi sito in maniera automatica e completamente leggera.

Con questo sistema potrete dire ciao a quelle pubblicità e siti che saltano all’improvviso carichi di virus!

Come mai questo è un buon metodo per bloccare pubblicità e siti pericolosi? Come funziona? Nel nostro sistema operativo abbiamo un particolare file chiamato “Hosts”. Detto così, non sembra nulla di particolare, ma invece è uno strumento molto – ma molto potente – che possiamo usare.

Generalmente Windows tiene sempre a mente questo file, il quale è universalmente applicato per non solo i nostri browser ma anche per tutti i programmi che si connettono alla rete.

Ecco un esempio: quando vi state connettendo al sito chiamato “Infettolarete.org” potete bloccare questo sito inserendo nel file Hosts un redirect, ovvero un modo per indirizzare la visita del sito altrove.

Inserendo un numero IP di loop (una fila di zeri o il classico 127.0.0.1) il sito viene effettivamente bloccato e mandato ad un indirizzo che non può leggere.

In tutto questo, vengono impiegate praticamente zero risorse. Come già detto, uno strumento molto semplice quanto potente.

Come possiamo modificare il file Hosts

Prima di tutto dovete aprire “Blocco note” come amministratore.

  • Usate Esegui. Apritelo usando la combinazione WIN+R e digitate “notepad”. Non premete ancora invio! Premete piuttosto CTRL+Shift+Invio. Questo dovrebbe aprire Blocco note come amministratore.
  • Eventualmente potete cercarlo (nel menù start con Windows 10 / 7, nella barra a destra in Windows 8), cliccare con il tasto destro sul programma e quindi su “Esegui come amministratore”.

blocco note esegui come amministratore

A questo punto, andate su Apri e specificate questo percorso per il file Hosts:

c:\windows\system32\drivers\etc\hosts

Ovviamente se il vostro sistema operativo è posizionato sul disco D o E: cambiate l’indirizzo come di conseguenza.

Adesso tutto pronto. Basta scrivere l’indirizzo IP seguito poi dal sito che volete redirezionare a quel punto.

Eccovi un esempio:

facebook hosts

In questo esempio abbiamo bloccato l’accesso a facebook dal PC. Se si prova a navigare su www.facebook.com una volta che avete inserito questa regola vedrete che il PC non navigherà a quell’indirizzo.

Questo farà in modo di bloccare il sito automaticamente. Potete fare ciò con qualsiasi sito desiderate.

Ma come possiamo già sapere quali siti sono pericolosi?

Esistono diverse liste che potete procurarvi sulla rete, a questo indirizzo troverete praticamente tutto. Scorrete pure in basso e troverete una lista di file hosts che combinano siti porno, scommesse, fake news e così via.

Potete sia aprirli individualmente o scaricare una lista unificata. Una volta scaricato il file Hosts, copiate tutti gli indirizzi presenti ed incollateli nel vostro file hosts.

C’è un programma che fa questo in maniera automatica (solo per i siti di malware). Questo è Spybot S&D, con la sua opzione d’immunizzazione.

Potebbe interessarti: Come bloccare pubblicità su Android




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.