Facebook, violazione profilo Mark Zuckerberg dopo segnalazione bug

La violazione al profilo di Mark Zuckerberg è stata in realtà effettuata in buona fede. Infatti il ricercatore palestinese Khalil Shreateh, colui che ha violato il profilo del CEO. aveva scoperto un bug nel social network che ha prontamente segnalato.

Ma a quanto pare questa segnalazione non è stata presa minimamente in considerazione e Khalil sentendosi snobbato ha deciso di dimostrare l’esistenza di questo bug, per attirare maggiormente l’attenzione ha sfruttato il bug per violare il profilo di Mark Zuckerberg.

Insomma un gesto eclatante che ha attirato l’attenzione di tutti media, sicuramente tutto questo avrà fatto piacere all’ego del ricercatore.

Facebook solitamente riconosce un premio in denaro a chi segnala bug gravi come questi, ma Khalil ha invece ricevuto un ban temporaneo dal social network.

Gli ingegneri del social network hanno poi riconosciuto il bug ma dichiarando che la segnalazione fatta dal ricercatore non era sufficientemente esaustiva.




Reply