Facebook sospende la raccolta dei dati con Whatsapp

0
39
facebook whatsapp privacy

Qualche mese fa tutti quelli che utilizzano Whatsapp (e credo siano milioni e milioni compreso il sottoscritto) si sono visti presentare a video, all’atto dell’apertura dell’app, uno strano messaggio che indicava uno scambio di dati tra facebook e whatsapp (per farla breve) – Ne parlammo in questo articolo

La decisione, che aveva lo scopo di migliorare la profilazione pubblicitaria(a nostro discapito ovviamente), finì rapidamente nel mirino delle autorità europee per la tutela della privacy. 

Adesso è arrivato il dietro-front di Facebook che ha deciso, come riportato dal Financial Times, di sospendere lo scambio dei dati con WhatsApp, probabilmente perchè troppo pressato dai vari istituti Europei garanti della nostra privacy

Cosa accadeva?

Whatsapp, in automatico, attivava uno scambio di informazioni tra facebook e l’app fornendo, tra le altre cose, anche il nostro numero di cellulare

Lo stop, al momento EUROPEO, della raccolta dati sicuramente preoccuperà Zuckerberg, proprietario dei due colossi. Si perchè quando nel 2014, Facebook decise di acquisire Whatsapp(pagandolo una cifra intorno ai 19 miliardi di dollari), aveva ben chiaro cosa ci volesse fare! E la condivisione dei dati fra le due piattaforme era l’obiettivo cardine, tanto che sul finire del mese di agosto scorso, dall’idea iniziale si era passati poi ai fatti veri e propri!

Lo Stop al momento sembra essere solo provvisorio in attesa di ulteriori sviluppi

Cosa cambia dal punto di vista degli utenti?

Nulla. Ma è il dietro le quinte a mutare parecchio. Fino a oggi, dopo i nuovi termini di servizio di WhatsApp rilasciati a fine agosto, le due piattaforme condividevano dati a scopo di marketing. Ciò significa che le conversazioni degli utenti su WhatsApp diventavano dati utili alla profilazione pubblicitaria che poi si concretizzava con gli annunci su Facebook.

La sospensione di questa condivisione riporta le cose a prima del 25 agosto. Ma credere che Facebook chiuda qui il discorso è da ingenui, sicuramente cercherà di prelevare i dati in un altro modo e noi saremo vigili e attenti nel comunicarvelo!

Continuate a seguirci..


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.