Facebook lancia un sito di incontri e la funzione Clear History

L’annuncio di questa nuova iniziativa viene direttamente dal fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, nella cerimonia di apertura di F8, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori.

Zuckerberg nel parlare di questo nuovo progetto dice: “Vogliamo unire le persone, ma non sarà per relazioni di una notte“.  Il servizio Clear History permetterà invece di cancellare le tracce degli utenti sul web. Ma vediamo tutte le novità che facebook si appresta a rilasciare.

Facebook come tinder

Facebook a breve entrerà nel mercato dei siti di incontri, come Tinder. Ad annunciarlo, come detto, il patron del social network, Mark Zuckerberg. La nuova funzione di ‘dating‘, ha spiegato, “è destinata a costruire relazioni autentiche e durevoli, non solo di una serata“, ha assicurato, ricordando che circa 200 milioni dei 2 miliardi di utenti sono celibi o nubili.

Non è chiaro (perchè non è stato specificato) se questo nuovo servizio sarà a pagamento, ma ha sottolineato che gli utilizzatori potranno creare un “profilo di incontro” distinto da profilo che si usa su Facebook e che i partner potenziali saranno suggeriti sulla base dei dati di questo nuovo profilo.

Un annuncio di tale portata ha subito sconvolto gli equilibri di altri siti famosi che si occupano di incontri. Uno dei principali siti di incontri a pagamento negli Usa, Match, è crollato in borsa perdendo ben il 17%.

Clear History, nuova funzione facebook

Il fondatore di facebook, oltre a parlare di questo nuovo servizio di incontri, ci ha tenuto anche a sottolineare gli sforzi di facebook per quanto riguarda la privacy degli utenti, facendo chiaro riferimento allo scandalo “Cambridge Analytica” di cui s’è parlato in queste settimane.

Oltre che annunciare la nuova funzione di dating, infatti, ha fatto sapere che gli utenti di Facebook potranno cancellare la loro “storia” online, cioè tutti i dati relativi alla loro navigazione sul web.

Questa funzione, denominata “clear history”, “vi permetterà di vedere i siti e le applicazioni che ci inviano informazioni mentre voi li utilizzate, di cancellare le informazioni dal vostro account e di disattivare la nostra capacità di immagazzinarli in futuro“, ha spiegato Zuckerberg che ha poi specificato “La nostra idea è che per quanto i cookies siano necessari per migliorare l’esperienza dell’utente, chiunque debba aver la possibilità di cancellare la propria storia di navigazione in qualunque momento“.

Il social in queste settimane sta correndo ai ripari per quanto riguarda la privacy degli utenti. Ha già limitato al massimo la quantità di dati condivisi con applicazioni di terze parti e pianifica ulteriori passaggi per impedire il ripetersi della debacle di Cambridge Analytica.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.