Facebook, cambiamenti in vista per le newsfeed. Molti siti a rischio visite?

In questi giorni si parla molto di cambiamenti relativi all’algoritmo di facebook che mette a disposizione le news agli utenti che utilizzano la timeline ogni giorno per vedere informazioni, post degli amici, parenti e tutte le news inerenti le varie pagine di brand o di personaggi famosi a cui s’è fatto un like.

Ciò potrebbe avere un impatto molto consistente sulle visite di tantissimi siti web. Cerchiamo di capire cosa sta modificando facebook e perchè tale modifica impatterà su tantissimi portali web.

Facebook newsfeed

Il popolare social network, è ufficiale, sta apportando delle modifiche al proprio algoritmo per dare la priorità ai post in News Feed che ispirano interazioni significative tra le persone su Facebook.

Negli ultimi anni, grazie al sempre più crescente utilizzo di facebook, c’è stata una crescita esponenziale di contenuti “pubblici”. Ci riferiamo, quando parliamo di contenuti pubblici, a post, video, articoli, brand, personaggi pubblici e altri partner che producono contenuti.

Quando le persone scoprono e “consumano” questo tipo di contenuti trovano meno opportunità per interagire tra loro. Se è vero che le persone passano molto tempo su Facebook, è anche vero, secondo il colosso americano, che non si connettono più con altre persone con la stessa frequenza e intensità di quando facevano prima.

Ciò vale a dire che se ho la timeline piena zeppa di pubblicità, articoli e altro genere di contenuto difficilmente riuscirò a vedere l’aggiornamento di stato di un amico e magari commentare un foto buffa che ha pubblicato.

Sarebbero queste le motivazioni che avrebbero portato ad una “drastica” decisione il colosso americano del web e dei social network.

Facebook: Cambiamenti a partire da oggi

A partire da questi giorni, facebook, inizierà a rilasciare alcuni importanti aggiornamenti che impatteranno la distribuzione dei contenuti in News Feed, per garantire che le persone vedano quei messaggi e quei contenuti che portano a interazioni più significative con altre persone.

Questi aggiornamenti si diffonderanno a livello globale (partendo sempre prima dagli USA come al solito) nei prossimi due mesi. In poche parole, facebook, cercherà di premiare le pagine che riusciranno, con i loro post, a coinvolgere gli utenti facendoli fare delle “interazioni significative”.

Che s’intende per interazioni significative

Le interazioni significative sono quelle iterazioni che avvengono tra le persone su Facebook. Un esempio di interazioni può essere la condivisione, il commento, il messaggio, una reazione o un mi piace sui contenuti e possono verificarsi su qualsiasi tipo di contenuto creato o pubblicato da una persona o una Pagina.

Le interazioni tra persone, tipo commenti e condivisioni, saranno valutate dall’agoritmo di facebook con un ranking maggiore rispetto alle reazioni e ai Like.

Eccovi alcuni esempi di interazioni significative:

  • Una persona che commenta o apprezza la foto o l’aggiornamento di status di un’altra persona;
  • Una persona che reagisce a un post di un editore che un amico ha condiviso;
  • Più persone o una pagine che rispondono ai commenti delle persone su un video o un articolo pubblicato da un editore;
  • Una persona che condivide un link su Messenger per iniziare una conversazione con un gruppo di amici

Perdita di visite da parte dei siti web?

Il nuovo algoritmo di facebook si concentrerà maggiormente sui contenuti che generano interazioni tra le persone. Certamente tutto ciò porterà dei “disagi” in termini di visite a tanti siti web e pagine di brand. L’impatto, logicamente, varierà da pagina a pagina. Alcune pagine molto commentate e seguite potrebbero avere un aumento di visite da questo tipo di modifica visto che altre pagine ‘competitors’ che hanno poche iterazioni subiranno una sorta di “penalizzazione”.

Per chiudere: Se i contenuti della vostra pagina generano interazioni tra amici e persone (intesi come commenti, like etc) avranno prestazioni migliori rispetto ai contenuti delle Pagine che vengono “consumati” passivamente (senza alcun tipo di reazione da parte dell’utente che vede il post). Le Pagine che non guidano questi tipi di interazioni potranno registrare un calo di reach, visualizzazione di video etc.

News Feed, inoltre, continuerà anche a favorire quei contenuti video che le persone cercano attivamente o tornano a guardare sulle stesse Pagine settimana dopo settimana.

Crediamo che questo tipo di aggiornamento possa essere “distruttivo” per molti siti web, voi cosa ne pensate? Ricordate che già qualche anno fa ci fu un cambiamento simile? Diteci la vostra.




Reply