Essential Phone, il nuovo smartphone “modulare” dal creatore di Android

Essential è il nome di un nuovo progetto realizzato da Andy Rubin, nome che in un primo momento potrebbe non dirvi nulla ma che nel mondo geek vuol dire tanto.

Si perchè dovete sapere che questo signore, aiutato da Google, ha “creato” il sistema operativo Android, il robottino che oggi batte nei cuori di oltre 2 miliardi di dispositivi in tutto il mondo (smartphone, automobili, tv e smartwatch).

Tra le fila di Mountain View Rubin è rimasto fino al 2014, quando ha lasciato Google per dedicarsi ad altri progetti. Rubin aveva un obiettivo quando ha lasciato il colosso americano, fare qualcosa più grande di Android.

Lo ha raccontato a Wired Usa:

Come faccio a fare qualcosa più grande di Android?. Non farne una sola, fanne dieci

sembra avergli suggerito un amico.

Il progetto Essential di Andy Rubin

Essential si propone di essere un dispositivo semplice, in grado di funzionare con altri sistemi operativi, mettendo quindi al centro un ecosistema aperto, e che non diventi obsoleto ogni anno, ma “evolva con te”.

Stamattina il famosissimo sito americano The Verge ha svelato le primissime immagini dello smartphone . Ciò che colpisce: è un telefonino tutto schermo, fatta eccezione per il sottile bordo in basso.

È dotato di un processore Qualcomm 835, 4 gigabyte di RAM e 128 gigabyte di memoria sul dispositivo.

essential phone

La telecamera frontale ha un sensore da otto megapixel, mentre quella posteriore da tredici.

Non solo, Essential parla anche di un altro prodotto che si accompagna al nuovo smartphone, una sorta di assistente digitale per la casa dotato di un proprio sistema operativo chiamato Ambient OS.

Vale la pena tenerli d’occhio, se non altro perché dietro c’è Rubine da lui ci si può aspettare di tutto. Avreste mai pensato che Android arrivasse ad essere utilizzato in miliardi e miliardi di dispositivi?

essential phone

Il sistema operativo del dispositivo

Il dispositivo avrà a “bordo” come sistema operativo Ambient OS che utilizzerà la stessa filosofia open source di Android. Rubin sembra avere la ricetta contro la possibile frammentazione, un problema che come certamente sapete affligge di parecchio l’ecosistema Android.

Logicamente non ha voluto fornire troppi dettagli parlando di servizi centralizzati nel back-end.

ssential promette di semplificare le nostre vite per stessa ammissione dello stesso Rubin. Vedremo, al momento siamo scettici comunque.

Quando arriverà Essential?

Essential Phone PH-1 arriverà entro 30 giorni a partire da oggi quindi entro la fine del mese di giugno 2017 per azzardare una prima stima.

A seguire trovate il video completo della lunga intervista rilasciata stanotte alla Code Conference:

 




Tags:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.