Elezioni politiche 2013: quali sono i NON ELETTI di lusso

In questi giorni amici stiamo dedicando un piccolo spazio anche alle elezioni politiche per il rinnovo del parlamento italiano.  Le elezioni 2013 terminate ieri ci consegnano un Paese ancor più complicato di com’era in precedenza. Tra i possibili scenari vi sarebbe al momento un GOVERNISSIMO (PD + PDL) o addirittura l’ipotesi di tornare al voto nel giro di qualche mese.

Vediamo chi sono i NON ELETTI d’eccellenza di questo turno elettorale.

Il primo di questi esclusi è sicuramente Gianfranco Fini, capolista per Futuro e Libertà, che passa dall’essere terza carica dello Stato all’essere un “cittadino qualunque”, un po’ come fu per Fausto Bertinotti ma con la differenza che l’ex segretario di Rifondazione ed ex-Presidente della Camera decise di sua spontanea volontà di andare in pensione.

Al secondo posto dei BIG della politica esclusi sicuramente va inserito Antonio di Pietro.

In UDC s’è salvato il solo CASINI(grazie alla basilicata). Esclusi infatti del partito Rocco Buttiglione, Paola Binetti e il liberal Ferdinando Adornato oltre a  Lorenzo Cesa e l’ex ministro Mario Catania.

Nei ‘big’ che resteranno fuori dal Parlamento c’è anche Guido Crosetto, co-fondatore di Fratelli d’Italia e candidato al Senato, ma anche l’ex sottosegretario Gianfranco Miccichè di Grande Sud e l’ex governatore della Sicilia Raffaele Lombardo di Movimento per le Autonomie.

Insomma, non si sa per quanto durerà e se si formerà il governo. Per il momento i grandi esclusi sono questi 🙂




Reply