Ecco il primo computer 3D: modifichi tutto con le mani

Presentato alla famosa conferenza Technology, Education and Design (TED) di Los Angeles dal designer dell’MIT Jinha Lee il prototipo di un computer che può essere manipolato in 3D tramite gesti che non toccano neanche lo schermo.

Il design dello SpaceTop 3D (com’è stato chiamato questo computer) proviene da quello che Lee considera un istinto umano per interagire con le cose.

“La memoria spaziale, dove il corpo si ricorda intuitivamente dove sono le cose, è un attributo del tutto umano,” ha dichiarato Lee alla BBC.

Questo tipo di computer ha numerosi impieghi, dall’utente normale che semplicemente vuole fare le cose più intuitivamente, ai designer che possono manipolare in 3D i modelli usando le proprie mani.

“Il divario che c’è tra quello che pensa un designer e cosa può fare un computer è enorme. Se diventa possibile mettere le mani letteralmente dentro il computer per manipolare i contenuti allora esprimere le proprie idee diventa più completo,” ha dichiarato Lee.

Il sistema usa due telecamere per tenere traccia della posizione delle mani in modo da capire se indice e pollice si stanno toccando in un movimento a pinza o se le punta delle dita stanno compiendo un qualche gesto in modalità multi-touch.

Una terza telecamera tiene conto della posizione della testa in modo da mostrare la corretta prospettiva 3D a chi si trova di fronte allo schermo.

Ecco un video che vi schiarirà le idee..




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.