Ecco come uno sfondo può mandare in blocco il tuo cellulare Android

0
607
android

Qualsiasi cosa può risultare pericolosa per il nostro PC o Smartphone. Questo riguarda anche il caso di file che possono sembrare all’apparenza perfettamente innocui, come suoni, filmati o anche immagini. Quest’oggi parleremo proprio delle foto, visto che è stato reso evidente come una semplice foto può addirittura bloccare il nostro Smartphone munito di Android. Ma come è possibile tutto ciò?

Lo sfondo che manda in tilt Android

Il tutto è iniziato qualche tempo fa, con una segnalazione che riguardava una foto capace di mandare in crash il proprio telefonino. Questa foto sembrava, almeno in apparenza, una foto come tutte le altre: non ha programmi nascosti all’interno, tutti gli antivirus possono infatti certificare che il file è praticamente pulito. Perciò, nulla di nascosto, è un immagine come tutte le altre: eppure, una volta inserita nel cellulare, questa lo manda in crash. E se impostata come sfondo, il crash è addirittura “permanente”: alcuni utenti sono riusciti a risolvere il problema eliminando il file dalla memoria del cellulare in qualche modo, o usando una Custom Recovery.

Spieghiamo quindi come è possibile che una foto possa bloccare completamente un cellulare. Il segreto sta in come i colori sono memorizzati nell’immagine: solitamente Android gestisce i profili sRGB senza alcun problema. Se però un immagine è senza un profilo adeguato e supera alcuni parametri (ad es: esce fuori il parametro 255, il che è il massimo parametro per un dato colore) questo causa un errore di sistema del tipo “Out of bounds” che è sempre e regolarmente trattato da Android come fatale. A reazione di tutto ciò, il sistema va in crash.

Di questo punto è chiaro quel che succede: impostando questa foto come sfondo, Android va per avviarsi, carica l’immagine e… crolla di nuovo, visto che il risultato è sempre lo stesso. E’ possibile anticipare l’errore? Dipende dal vostro Smartphone e se il vostro Android è programmato per leggere lo sfondo prima o dopo l’avvio del sistema. Tutti i sistemi operativi Android sono vulnerabili a questo problema, è un difetto insito nella sua programmazione da molti anni.

Perciò, delle volte bisogna fare attenzione anche alle foto che ci vengono passate senza alcuna spiegazione. Ma in fondo, elaborare un immagine che sia così sfasata nei colori richiede qualche piccolo impegno, visto che molti programmi (anche professionali) correggono automaticamente l’immagine anche all’apertura. Non è perciò un metodo veramente accessibile a tutti.


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.