Ecco come scegliere la migliore tariffa per la telefonia mobile

Oramai di tariffe gli operatori mobile più importanti ne pubblicano moltissime, è quasi una ‘giungla’. grazie ad una ricerca fatta da altro consumo e’ possibile risparmiare una cifra fra i 200 e i 300 euro sulla spesa annua del cellulare!! Vediamo come fare.

Sicuramente la tariffa più conveniente conviene cercarla fra gli operatori di ‘fascia’ media, come Wind.

Sono le conclusioni fatte appunto da uno studio di Altroconsumo, edito dalla rivista ‘Il Salvagente’, da cui emerge che – spinte dal vento della concorrenza tariffaria – permangono notevoli differenze tra le tariffe praticate dagli operatori che guidano il mercato (Tim e Vodafone) e gli altri.

Ovviamente ognuno ha la sua esigenza che può differire da un’altra, vediamo un pò le possibili casistiche!

Andando un pò più nel dettaglio, Altroconsumo individua cinque tipologie di utilizzo del cellulare, piuttosto comuni:

“Soprattutto sms”

Cinque chiamate da 50 secondi l’una, 30 sms a settimana

“chiamate lunghe”

10 da 4 minuti e 10 secondi, 20 sms a settimana

“uso intenso”

25 chiamate da 3 minuti e 10 secondi, 25 sms a settimana

“voce sms e internet”

20 chiamate da 2 minuti e 10 secondi, 20 sms a settimana, 150 MB di internet mobile al mese tramite cellulare

“soprattutto internet”

5 chiamate da 50 secondi, 10 sms a settimana, 1 GB di internet al mese

Bene, stando a ciò che dice Altroconsumo, per quanto riguarda le chiamate voce, è l’operatore Wind che risulta il più vantaggioso e in particolare grazie al piano “9 Limited Edition“.

Al secondo posto viene collocata Postemobile e al terzo 3 Italia.

3 Italia è invece prima nella speciale classifica delle tipologie di utilizzo che includono connettività internet.

Tim e Vodafone, i principali operatori di telefonia mobile italiani, sono invece in tutti i casi agli ultimi posti, cioè risultano in generale essere i più cari, almeno stando alla ricerca di Altroconsumo.

che ne pensate?




Reply