Ecco come i ladri sbloccano i nostri iPhone! Come possiamo proteggerci?

 

Ecco perciò alcuni dei metodi più popolari che i ladri usano per sbloccare i nostri iPhone, dal più semplice al più complicato:

Azzeccare il PIN di sblocco. Spesso molti utilizzano il tipico codice “1234” o qualche numero ripetuto come “5555”. Inoltre i ladri osservano bene lo schermo del cellulare per capire dove sono le nostre impronte, così da capire quali numeri premiamo più spesso, deducendone così il codice. Va comunque detto che il nostro iPhone non da molti tentativi: dopo il sesto tentativo comincerà a disabilitarsi progressivamente fino ad obbligare l’utente a connettere il cellulare con iTunes.

Come possiamo difenderci da questa pratica?

Usate un codice che non sia troppo “personale” (come la data del vostro compleanno per dirne una) o al limite abilitate le password alfanumeriche. Potete fare ciò andando nelle impostazioni e modificando i dettagli relativi alla vostra password, disabilitando l’opzione per la password “Semplice”.

Per quel che riguarda le impronte sullo schermo, nel caso questo fattore vi preoccupa potete scegliere una password a 4 cifre che non componga varie forme (ad esempio 1397 crea un quadrato, molto intuibile).

Sfruttare Siri per passare oltre. Se avete abilitato Siri a funzionare anche nel blocco schermo, il ladro può usare questa funzione per effettuare chiamate o lanciare messaggi. Poca roba, ma comunque dannosa per noi.

Come possiamo difenderci da questa pratica? Abilitiamo il Touch ID o revocando l’accesso a Siri nel blocco schermo. Possiamo fare ciò nelle impostazioni, sotto la sezione che riguarda la password.

Cancellare tutto e ripristinare l’iPhone con iTunes. A volte il ladro lo fa stesso dalla propria auto una volta rubato il cellulare, con un portatile. Il cellulare viene messo in Recovery e connesso ad iTunes, per poi farlo resettare. Questo cancella tutti i dati, compresa la password, e rende l’iPhone pulito.

Come possiamo difenderci da questa pratica?

Questo è molto più difficile. Dovete solo affidarvi alla speranza d’aver abilitato la funzione Trova il mio iPhone e di beccare il colpevole prima che resetti il tutto. Il ladro può anche spegnere il cellulare per venderlo smontato, comunque.

Usare un segnale falsato di iCloud per sbloccare il cellulare. Questo può essere fatto quasi ovunque, logicamente bisogna che ci sia una connessione ad internet. Usando un sistema chiamato doulCi, è possibile sbloccare l’iPhone. Questo sistema è innocentemente usato anche in Cydia Impactor, per installare Apps senza Jailbreak.

Come possiamo difenderci da questa pratica? Purtroppo dobbiamo attendere che l’Apple approvi un sistema capace di far capire al cellulare che la richiesta che sta ricevendo è falsa.  Al momento non abbiamo alcun modo di difenderci da questo sistema.




Tags:,

Reply