DirectX 12 presentate, una sola API per dominarle tutte

Come già preannunciato Microsoft durante la Game Developer Conference (GDC) ha presentato le nuove DirectX, per chi non lo sapesse si tratta di una serie di librerie utilizzate dagli sviluppatori di videogiochi.

Con la dodicesima versione delle DirectX il colosso di Redmond mira a rendere le API più vicine all’hardware e quindi dare più potere agli sviluppatori senza dover passare per driver e quant’altro che rendono le operazioni lente e difficili da gestire nel caso si abbiano esigenze particolari. Ottimizzazioni pensate anche per sfruttare fino all’osso le GPU evitando di chiamare troppo spesso la CPU.

Le DirectX 12 saranno anche maggiormente crossplatform, con un occhio di riguardo anche al mondo mobile. Infatti oltre ai soliti NVIDIA e AMD tra i partner che supportano le nuove API troviamo anche Qualcomm, uno dei maggiori produttori di chip ARM, quelli utilizzati nella stragrande maggioranza dei dispositivi mobili.

Pare che le nuove DirectX siano anche già compatibili con alcune schede video di ultima generazione già in commercio. Infatti Nvidia ha fatto sapere che le schede video basate su architettura Maxwell, Kepler e Fermi saranno già compatibili con le DirectX 12 grazie ad un apposito driver. Lo stesso discorso vale anche per AMD e tutte le sue schede basate su architettura Graphics Core Next (GCN).

Ovviamente le nuove API grafiche saranno compatibili anche con la console di nuova generazione Xbox One.

Purtroppo bisognerà attendere un po’ prima di riuscire a mettere le mani su qualche videogioco ch sfrutti le DirectX 12, si parla di Natale 2015 per i primi titoli. Nel frattempo Microsoft lavorerà con gli sviluppatori rilasciando i primi ambienti di sviluppo.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.