Cud 2013 disponibile solo su Internet

Inizia una nuova odissea per i pensionati. E’ quella dei Cud. Conseguenza della spending review del governo Monti, il CUD(certificato unico dei redditi di pensione o di lavoro dipendente) che fino all’anno scorso arrivava a casa via posta ora bisogna procurarselo su internet, sul sito dell’Inps.  Ovviamente cosi facendo si taglia fuori la maggior parte di quei pensionati che il web non sanno neppure che cosa sia. Non sanno cosa sia per svariati motivi che non sto qui a specificare visto che sono ovvi.

Come fare(procedura Inps)

Per accedere ai servizi online dell’Inps e scaricare il Cud 2013 bisogna inserire il proprio codice fiscale e poi il proprio Pin, un codice segreto di identificazione personale, che dovrà essere richiesto su una sezione apposita del sito dell’Inps, seguendo il percorso Home page -> Servizi -> Richiesta Pin online.

Cosa risparmia lo stato?

L’Inps prevede di economizzare circa 50 milioni di euro con questa operazione.

Ma il coro delle proteste non si è fatto attendere:

«Per risparmiare loro paghiamo noi, in termini di denaro e di scomodità. Prevedendo disagi, l’Inps potrebbe almeno attrezzare sportelli ad hoc, evitando lunghissime coda. Qualcuno pensa a chi fa fatica a camminare e non ha aiuti?». 

Alternative per avere il cud

Si può richiedere al numero verde 800.434.320.

Ci si può anche recare presso gli uffici Inps, o domandarlo alla Posta (Attenzione negli uffici postali è a pagamento al prezzo di 3,27 euro).

Potete rivolgervi anche a un Caf o a un patronato per averlo, e li in questo caso è gratis!




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.