Cos’è il Samsung DEX

Per ogni cosa dobbiamo comprare l’oggetto adatto e in molti casi non possiamo incrociarli con altri dispositivi. Ad esempio, il nostro cellulare non può funzionare come un PC fisso…o no? La Samsung ha un’idea diversa ed ha infatti introdotto un dispositivo chiamato Dex Station.

samsung dex

Cos’è Samsung Dex

Parliamo prima del tutto del DEX in sé. Questo piccolo dispositivo funziona come un Hub che sfrutta la potenza del cellulare connesso per creare un ambiente Desktop. Ha un paio di porte USB, una scheda LAN interna, una porta USB di tipo C (per alimentare il tutto) e una porta HDMI.

E’ chiaro che le due porte USB servono per una tastiera e un mouse, rispettivamente, mentre la scheda LAN è per la connessione alla rete.

La porta HDMI è per un monitor o una TV, anche se ciò non significa che dovete comprare un monitor nuovo con uscita HDMI apposta (ci sono i vari adattatori che potete usare).

Come funziona Samsung Dex

Basta prendere un dispositivo compatibile (al momento i più compatibili sono i Galaxy S8 e l’ormai in arrivo Note 8) e inserirlo nella porta all’interno dell’HUB, che possiamo aprire. Il cellulare può essere quindi appoggiato all’interno del Dex.

Attivata la modalità Desktop, vi ritroverete con un sistema operativo che è tutt’altro che una semplice estensione dell’Android contenuto nel cellulare: potete aprire più finestre, gestire i file in una maniera più familiare e in generale fare uso delle varie scorciatoie del vostro cellulare un po’ come si fa in un normale PC Desktop. Il tutto al costo di 150 euro.

Pro e Contro di Dex

Ma ci sono alti e bassi. Anche se possiamo rendere il nostro Smartphone un piccolo PC, questo è fondamentalmente un fisso. Non possiamo, infatti, portare il nostro Dex in giro, a meno che non diventiamo estremamente creativi con qualche progetto fai da te…ma per il resto, è fatto per un esperienza da fisso.

Il nostro Smartphone in tutto questo viene disattivato, quindi non possiamo usarlo (per vari motivi, fra il quale ovviamente la sfruttamento integrale della CPU e della RAM).

Possiamo usare dei dispositivi Bluetooth, ma devono passare sempre dal cellulare e ci conviene sincronizzarli prima di connetterci con il Dex. Una piccola debolezza che al momento ha (ma che probabilmente verrà rivista ed aggiornata come di dovere) è un’accurata gestione delle funzionalità Wifi e Bluetooth, al momento difficili da settare come necessario.

Tuttavia le impostazioni vengono usate anche in modalità desktop, perciò le connessioni con il Router o con la tastiera ed il mouse rimangono memorizzate quando usiamo Dex.

Vale la pena prendere Samsung Dex?

Vale la pena perciò prenderlo? Se avete poco spazio o non volete comprare un PC nuovo, ma avete comunque il bisogno di scrivere qualcosa velocemente (pur usando le varie Apps dedicate ad Android) il Dex può rivelarsi una buona soluzione.

Non sarà un dispositivo capace di sostituire completamente un esperienza da portatile o fisso, ma se la cava egregiamente. Fate sempre caso che ci sono delle limitazioni, ma nulla di esageratamente grave se sapete tollerarle.

Vi lasciamo con video dimostrativo:




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.