Convert2MP3 chiuso in Danimarca, il motivo

2
323
download music - musica

Sentenza storica avvenuta in Danimarca qualche giorno fa. Il tribunale, infatti, ha riconosciuto illegale il servizio Convert2MP3. Cerchiamo di capire le motivazioni e qualche informazione in più circa il servizio offerto da questo sito web.

Cos’è Convert2MP3

Per tutti quelli che non conoscono ancora questo sito web, Convert 2 MP3, è un sito internet che consente di trasformare qualsiasi video di piattaforme di streaming(tra cui ad esempio il famosissimo YouTube) in file in formato MP3 (tracce audio per intenderci). Anche se lo scopo principale di questo sito è “solo” quello estrarre audio dai video, viene logicamente utilizzato da tutti per un altro fine, quello della pirateria musicale.

Il sito, infatti, per lo più, viene utilizzato dagli utenti per prelevare la traccia audio dai video su YouTube e altre piattaforme simili, effettuare quindi una sorta di mp3 converter (conversione) del video da MP4 a Mp3.

La decisione del tribunale Danese

In Danimarca, quindi, il tribunale ha riconosciuto l’illegalità del portale e ne ha ordinato la sospensione ed il conseguente oscuramento solo per questa nazione. Blocco che potrebbe essere facilmente superato dagli utenti danesi tramite l’utilizzo di un DNS.

Detto questo, però, si tratta di una sentenza che può definirsi “storica” visto che fino ad oggi non c’erano mai state sentenze contro servizi di stream-ripping.

La denuncia verso il portale è stata fatta dalla società per la protezione dei diritti d’autore sul Web Rights Alliance. Questa ha chiaramente agito per conto delle realtà locali interessate.

Il futuro di Convert2MP3

Potrebbero esserci ripercussioni (anche su altre nazioni) tali da portare questo portale alla definitiva chiusura in tutto il mondo?

Il dubbio sorge, anche perché, probabilmente adesso, anche altre società che si occupano di difendere i diritti d’autore potrebbero, a seguito della sentenza, cercare di rivalersi verso il portale e chiederne la definitiva chiusura.

Che ne pensate?


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

2 Commenti

  1. Siamo sempre alle solite, la storia dei diritti, per me hanno ragione, questi servizi andrebbero pagati, il problema e’ che gli utenti non vogliono tirare fuori neanche 1 centesimo, alla fine si arrivera’ alla chiusura totale di questi siti.

  2. Non sono d’accordo nel bloccare un servizio come questo, ma capisco la problematica dei diritti d’autore. Si potrebbe far pagare questo servizio con una specie di abbonamento per le persone che ne fanno un uso notevole…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.